Menu
 

Borgo Celano: l’isola che non c’è, e… poteva essere!

Foto panoramica di borgo celano

Da persona libera e indipendente.

Dove non arriva la politica “devono arrivare i cittadini”, gli stessi che per “svariati motivi” appongono nel “gabbiotto elettorale” la famosa X e poi devono fare i conti con una politica del territorio scialba, lontano dagli interessi reali della Civis. Sì.

La politica delle promesse di imbonitori più che di amministratori. Da anni, ormai troppi, di questo modo ballerino di gestire la Polis, ne è vittima la piccola frazione di Borgo Celano, osannata per le sue peculiarità di salubrità e snodo religioso/culturale di notevole importanza. Protagonista, purtroppo, di progetti di rilancio turistico (unico progetto riuscito il Parco dei Dinosauri grazie anche alla buona volontà di privati che hanno creduto fortemente nel progetto), mai realizzati. Eppure avrebbe le potenzialità per diventare, considerando il territorio circostante, un piccolo paradiso, una piccola Umbria sul Gargano. Ma così non è.

Cosa si è prodotto realmente in questi ultimi anni? Un’ isola che non c’è, che poteva essere. Un grande bluff perpetrato ai danni di una comunità intera abbandonata a se stessa. Servizi essenziali inesistenti: strade ridotte a tratturi, l’illuminazione insufficiente (in alcune strade occorre munirsi di torce elettriche). Sicurezza e servizi ridotti ai minimi termini. Decoro urbano “indecoroso”, randagismo, sicurezza stradale assente, parco giochi pubblico in stato di abbandono,così come l’unico impianto sportivo presente in quel di Santa Rita, la splendida pineta preda di incuria comunale e inciviltà di cittadini che non vengono mai sanzionati.

Elementi che non depongono a favore di un “BORGO QUALIFICATO”, e teoricamente votato al rilancio della microeconomia della zona. Un esempio tanto banale quanto significativo, (vedi servizio fotografico a margine dell'articolo), è rappresentato dal pericolo in cui incorrono i pedoni e nello specifico i bambini lungo la ex Strada Statale, in quanto il marciapiede è completamente invaso da erbacce per cui gli automobilisti provenienti dalle strade limitrofe devono azzardare manovre pericolose con il concreto rischio di collisioni. E chi provvede per evitare incidenti? I cittadini e “l’Ananas”. Ora ci si arroga il merito di aver asfaltato circa 1 Km di strada ex statale grazie all’ANAS che, resasi conto dello stato della Strada Statale 272, ha “prolungato” la bitumazione. Una vittoria per Borgo Celano in tempi di magra. Gridare al successo “elemosinando” del catrame per l’arteria principale sembra un paradosso, mentre per tutto il resto a Borgo Celano si vive in perenne emergenza ma versando tasse senza un ritorno efficiente di servizi e facendo felici le casse comunali. Il pensiero va all'unico netturbino che con tanta cura e impegno lavora, da solo, tutte le mattine concorrendo alla pulizia ed al giusto decoro del borgo. Con l’autovelox, i 42 giorni di apertura del parco avventura e 8 strisce pedonali siamo dir al “minimo sindacale possibile”.

Sono lontani i tempi quando, nel 2016, si diceva:  “Per favorire il percorso di rinascita bisognerà rafforzare la capacità attrattiva di Borgo Celano...”. Altro stalcio del programmone elettorale: “Lo stato di abbandono in cui ci troviamo dovrebbe spingere tutti noi a riappropriarci delle cose che ci sono state sottratte o di quelle distrutte. San Marco siamo noi. Dopo anni di abbandono è giunta l’ora di tirare fuori l‟orgoglio e di ripartire. Sarà cura della nuova amministrazione riqualificare tutti i quartieri della città, dal centro alla zona Starale”.

I cittadini dell’isola che poteva essere, aspettano ancora. Nonostante i programmi di riqualificazione, Borgo Celano non è neppure “in calendario” tra le opere in itinere del Comune di San Marco. Intanto l'incuria, e l’oblìo, galoppano incontrastati. Evviva la sincerità! Nella speranza che nessuno si senta colpito a livello personale ma che la “sollecitazione” sia di auspicio per un attenta verifica dello stato delle cose, oltre ad un incoraggiamento a fare sempre meglio per la piccola frazione con azioni “coraggiose e concrete”, l’intera comunità del Borgo Vi augura buon lavoro.

borgocelano 1borgocelano 2

borgocelano 3

Torna in alto
Best gambling websites website