Menu
 

Gargano in Festa, per l’arrivo e l’omaggio di Papa Francesco alla tomba di San Pio

PapaFrancescoGargano in festa per l’arrivo di Papa Francesco, alla tomba di San Pio, a San Giovanni Rotondo. Si tratta del terzo Pontefice, dopo Giovanni Paolo II, ventidue anni fa (visita già anticipata con i suoi polacchi quando era ancora cardinale), e Benedetto XVI nel 2009.

A quanto appreso, l’evento sarà solennizzato in ogni dove, con la 24h. fatta di particolari funzioni e preghiere di devozione. Lo straordinario evento sarà evidenziato in pompa magna, anche, a Rignano Garganico, paese assai amato dal Santo delle stimmate. E questo non a caso. Il piccolo centro fu il primo del Promontorio ad essere visitato dal futuro Santo, non appena giunto al Convento di Santa Maria delle Grazie. Ciò accadde , il 10 maggio 1917 (Si veda il v. Padre Pio e Rignano, 1e. e 2e., Edizioni Padre Pio da Pietrelcina,”2009 - 2010). Vi era venuto per incontrare il suo amico e maestro Don Pietro Ricci, con il quale intratteneva, sin dalla residenza foggiana, una intensa corrispondenza, intervallata da annunci, rinvii scambio di doni. Il centenario dell’accaduto fu commemorato in un apposito convegno svoltosi lo scorso anno nella Chiesa Matrice del paese, presieduto per l’occasione da Fra Francesco Di Leo, allora Presidente della Fondazione “San Pio” ed oggi Vicario Provinciale dell’Ordine. Lo stesso ha visto l’alternarsi sul podio, oltre agli autori del libro, critici letterari ed autorità regionali e comunali del comprensorio. E’ in corso la settimana speciale, anche a San Giovanni Rotondo, con Sante Messe ed incontri presieduti da eminenti vescovi ed arcivescovi. Tra l’altro, Venerdì 16 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da Fr. Maurizio Placentino, Ministro Provinciale della religiosa Provincia di Sant’Angelo e Padre Pio, in Foggia. Quindi seguirà la veglia, in attesa del Pontefice, presieduta da Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italia. Ecco ora il programma della visita papale di sabato 17 marzo. Alle 9,30, arrivo di Papa Francesco al campo sportivo”Massa”, accolto da Mons. Michele Castoro, arcivescovo della diocesi preposta e dal sindaco della Città, Costanzo Cascavilla. Percorso in papamobile sino al Poliambulatorio e visita ai bambini di Oncoematologia sotto la guida di Domenico Crupi, direttore generale di Casa Sollievo. A seguire, accoglienza al vicino Santuario da parte di Fr. Mauro Johri, Ministro Generale dei Cappuccini, dal succitato Provinciale Placentino, dal suo vice Di Leo, da Fr. Carlo Laborde, guardiano del Convento; quindi, saluto del Papa alla Comunità religiosa e venerazione dell’insigne reliquia di San Pio e del Crocifisso. Alle 11,15, Celebrazione eucaristica, con saluto finale di Mons. Castoro. Ritorno in papa mobile al campo sportivo e decollo in elicottero. Domenica 18, traslazione del corpo di San Pio dalla Chiesa di S.Maria delle Grazie a quella del Santo, con celebrazione eucaristica, presieduta dallo stesso Mons. Castoro. Prima di San Giovanni Rotondo, il Papa sempre in elicottero raggiungerà Pietrelcina, accolto dall’arcivescovo di Benevento, mons. Felice Accrocca per una breve sosta presso l’olmo delle stimmate. Felice il Gargano e la comunità di San Giovanni per questa visita voluta e dovuta di Papa Francesco. E ciò non a caso. Infatti, Padre Pio, a cominciare dal secolo scorso, è il personaggio storico e Santo tra i più carismatici e venerati del mondo.

Torna in alto
Best gambling websites website