Menu
 

Morto Chuck Berry, si è conclusa l'era del Rock 'N' Roll

RT Chuck Berry MEM 161018Copy 12x5 1600Aveva 90 anni

Con la scomparsa di Chuck Berry, avvenuta ieri nella sua Saint Louis all’età di 90 anni, possiamo dire che cala il sipario su una delle pagine più vigorose e popolari della musica contemporanea: il Rock N Roll. Un genere nato principalmente con Chuck Berry, fedele interprete di uno stile di vita più che un genere musicale che interferì in profondità nella storia del costume e della musica in tutto il mondo a partire dalla metà degli anni cinquanta.

Non riusciamo ad immaginare cosa sarebbe stato per i Rolling Stones, i Beatles, gli Animals e centinaia di altri gruppi ed interpreti di musica rock senza la sua musica e le sue canzoni. Impossibile dimenticare quando sia stato fondamentale, decisivo e radicale il suo contributo alla conoscenza della musica come liberazione generazionale, col grande merito di aver saputo sprigionare energie e valori universali come libertà, indipendenza ed emancipazioni su tutto, forse come nessun’altra fonte riuscirà mai ad eguagliare. Il Rock N Roll fu una rivoluzione epocale e Chuck Berry ne fu il maggior responsabile. Un tipo di musica apparentemente semplice la cui forza era tutta affidata all’energia e al vigore passionale con cui si proponeva, prodotta nel solco di una tradizione che rinnovava dalle fondamenta le regole e gli obiettivi per farne una bandiera che sventolasse ad ogni latitudine. Il successo fu clamoroso e, soprattutto, aprì le porte al Rock come musica contemporanea in evoluzione che ancora oggi catalizza gli interessi dei giovani e muove profitti colossali.

Di Chuck Berry si ricorderanno brani storici come Maybelline, il suo primo successo, Roll Over Beethoven, Johnny B. Goode, Rock n Roll Music, Sweet Little Sixteen e tantissimi altri brani, punti di riferimento di una carriera sterminata puntellata anche di fatti di cronaca anche spiacevoli. Brani reinterpretati da centinaia di artisti che stanno lì a dimostrare quanto sia stato importante la sua musica per la nascita e lo sviluppo della musica rock. Canzoni che son servite a modellare un universo, forse a far crescere una utopia ma senza le quali la nostra vita avrebbe preso un’altra piega e molte band non sarebbero sorte sulla spinta di questa energia unica e vitale che ha cambiato a molti la propria vita, compreso chi vi scrive.
RIP


Luigi Ciavarella

Ultima modifica ilDomenica, 19 Marzo 2017 16:24
Torna in alto
Best gambling websites website