Menu
 

Tonino Lombardozzi, maestro di musica e di vita

tonino lombardozziSe volessimo indicare una figura rappresentativa e fondante della nostra storia musicale, la persona che meglio ha saputo interpretare il valore della musica in rapporto alla storia di una comunità, il nome non potrebbe che essere quello di Tonino Lombardozzi, fisarmonicista e maestro di musica di cui quest’anno ricorre il decennale della scomparsa (13 agosto 2007).

Un anniversario che verrà altresì ricordato con una borsa di studio messa a disposizione dai Lyons, in occasione del loro centenario della fondazione, intestato al celebre fisarmonicista, insieme alla Associazione “Santa Cecilia”, nell’ambito della sesta edizione del concorso nazionale riservato ai giovani musicisti così come annunciato dal sodalizio sammarchese, che si terrà dal 27 al 30 aprile.

+ + +

Il merito principale di Tonino Lombardozzi è stato quello di aver dato impulso alla nascita di un gruppo musicale con lo scopo di allietare e intrattenere feste ed eventi in ambito locale. Una idea non da poco se si considera che il paese, appena uscito dalla guerra, non aveva mai prima d’ora avuto un ensemble musicale formato da pochi elementi in grado di sostenere un concerto. Finora tale compito era affidato soltanto alle bande municipali e la divulgazione popolare a qualche isolato musicista da strada. Tonino Lombardozzi sovvertì questa pratica creando di fatto il prototipo del gruppo popolare che tanto successo avrà nel futuro.

Sono con lui un gruppo di amici musicisti d’assalto, pionieri come lui di nuove avventure musicali vissute in ogni dove, tra il palco del cinema Pompeo alle case imbandite per i matrimoni sino alle tavolate di campagna, suonando ovunque una musica presa in prestito dalla tradizioni popolare napoletana e sammarchese ( canti, tarantelle e balli locali ), con qualche piccola dose di jazz. Musicisti come Nazario Tancredi, Francesco Russo, Luigi La Porta, Michele La Porta, Michele Grifa e Antonio Longo, sodali del maestro, che hanno saputo inventarsi un modello aggregativo nuovo, cambiando di fatto le regole, le abitudini e i rapporti finora presenti in paese. Tonino Lombardozzi, che aveva ereditato dal padre la passione per la musica ( suo padre suonava il pianoforte ) costituì anche una regolare scuola per fisarmonicisti col compito impegnativo di formare una generazione di giovani musicisti che avesse nei confronti della musica non solo un approccio educativo ma fosse allo stesso modo soprattutto un atto d’amore e rispetto verso le proprie radici.

Luigi Ciavarella
da Si Sapisse

Ultima modifica ilSabato, 15 Aprile 2017 18:02
Torna in alto
Best gambling websites website