Cozze contaminate da “Escherichia Coli”, è allarme in tutta Italia

Print Friendly, PDF & Email

Il messaggio di allerta è stato lanciato dal RASFF (Food and Feed Safety Alerts), il Sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare.

È allarme Escherichia coli nelle cozze vive provenienti dalla Grecia. Il messaggio di allerta è stato lanciato dal RASFF (Food and Feed Safety Alerts), il Sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare.

Secondo quanto riportato nell’informativa, i frutti di mare sono risultati contaminati dell’Escherichia Coli, un batterio pericoloso presente nelle acque inquinate da feci che può provocare nausea, fortissimi crampi addominali, diarrea e vomito con conseguenti danni per l’apparato digerente.

L’allerta sembra riguardare tutto il territorio nazionale dato che le cozze vive e contaminate sarebbero già state messe sul mercato. Come riporta il Messaggero, risulta difficile riuscire a ritirare tutti i lotti interessati che potrebbero essere finiti anche in piccoli punti vendita, pescherie e mercati rionali, oltre che in alcuni siti della grande distribuzione. Le operazioni di ritiro per tutelare la salute dei consumatori, tuttavia, sono già iniziate.

Il RASFF invita i consumatori a prestare la massima attenzione e ad acquistare solo i prodotti ben etichettati. Si chiede inoltre di non consumare le cozze provenienti dalla Grecia senza averle sottoposte al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale. (immediato.net)