Dopo la vittoria esterna a San Nicandro il Sammarco disputerà i due recuperi con il Monte e il Poggio Imperiale

Nei prossimi giorni la Polisportiva Sammarco dovrà recuperare le due partite rinviate per le avverse condizioni atmosferiche: domenica 30 dicembre a Monte S. Angelo contro lo United Monte la gara della prima giornata (non disputata per nebbia), , mentre giovedì 3 gennaio al “Tonino Parisi” arriverà l’ASD Poggio Imperiale (partita rinviata per neve due settimane fa). Due buone occasioni per accorciare la classifica e portarsi a ridosso delle prime.

Intanto domenica scorsa nel difficile campo di San Nicandro la Polisportiva ha colto un’importante vittoria: tre punti che hanno dato morale a tutto l’ambiente e che ora rilanciano i granata come sicuri protagonisti di questo esaltante e combattuto campionato di Terza categoria.

Questa la cronaca della partita:

Giornata fredda ma soleggiata al campo comunale di San Nicandro Garganico dove si affrontano la Dinamo San Nicandro e la Polisportiva Sammarco.

La squadra di mister La Torre presenta in campo: Ruggieri, Cursio M., Colletta, Gemma, Pasqua, La Sala, Tancredi, Masullo, Ianzano ©, Nanni e Villani L., mentre in panchina siedono: Tricarico, Poppa, Cursio A., Gisolfi, Villani A.

Nel primo tempo, nonostante le difficoltà create dal terreno di gioco, la squadra granata esprime un buon calcio contro un San Nicandro combattivo e grintoso. Diverse le occasioni da rete per la Polisportiva che va vicino al goal con Tancredi , Colletta, di nuovo Tancredi e Ianzano su punizione. Da segnalare anche un goal annullato a Villani per fuorigioco.

Alla mezzora si sblocca la partita dagli sviluppi di un calcio piazzato: un’azione centrale insistente di Ciro Tancredi che viene atterrato al limite dell’area, calcio di punizione battuto dallo stesso ma respinto dalla barriera, palla che finisce sulla sinistra sui piedi di Masullo che la ributta a centro area dove Tancredi, a due metri dalla porta, non può che insaccare in rete. 0-1 per il Sammarco!

Nel secondo tempo il ritmo della partita è più frammentato, non sempre riescono i fraseggi a centrocampo e le due squadre si allungano con continui cambi di fronte.  I padroni di casa iniziano a prendere coraggio, mentre il Sammarco sembra voler gestire il risultato più che cercare il secondo goal. Inizia il valzer dei cambi per entrambe le squadre. Al 59’ esce Masullo ed entra Poppa, al 65’ esce Tancredi, l’autore del goal, ed entra Cursio. Decisiva proprio l’entrata in campo di Antonio Cursio, fratello del roccioso difensore Michele( detto “Buchwald”), che dopo nemmeno un minuto dall’entrata in campo segna il goal del raddoppio: fallo fischiato a Ianzano sulla linea laterale destra, punizione battuta velocemente con palla sapientemente indirizzata dal capitano sui piedi di Cursio che trovandosi al centro dell’area colpisce la sfera di prima mandandola nel sacco. 0-2! Gioiosa l’esultanza del giovane all’esordio e della squadra.

Ma non c’è tempo per festeggiare il  raddoppio che la Dinamo reagisce con veemenza e riesce ad accorciare le distanze con un’azione di contropiede. 1-2 e palla al centro.

Nei restanti 20 minuti i padroni di casa provano con più insistenza ad avvicinarsi alla porta difesa da Ruggieri per pareggiare, ma solo in un paio di occasioni riescono ad impensierire il portiere sammarchese.

Al 78’ entra  Villani Alex al posto di Colletta e negli ultimissimi minuti entra Gisolfi al posto di Villani L..

Il match si conclude con la vittoria meritata, pur se sofferta nel secondo tempo, da parte del Sammarco.

Buono l’arbitraggio del signor Antonio Spina di Foggia.

Ora la Polisportiva è al 5° posto con 11 punti guadagnati e due gare da recuperare. Sicuramente i granata faranno di tutto per trarre il massimo profitto da questi due appuntamenti e avvicinarsi a Peschici , Ascoli, San Severo e Sant’Agata per contendersi con loro questo bellissimo campionato.

 

 Ufficio Stampa

Polisportiva Sammarco