San Marco in Lamis: in cella rapinatore che puntò coltello alla gola di tabaccaio

Print Friendly, PDF & Email

Arrestato 21enne pregiudicato del posto in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia per rapina in concorso aggravata.

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della Stazione di San Marco in Lamis hanno tratto in arresto un 21enne del posto, già censito nella Banca Dati delle Forze di Polizia, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia per rapina in concorso aggravata.

L’arrestato il 7 febbraio del 2017 era stato bloccato in flagranza di reato subito dopo aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria di San Marco In Lamis. Quel giorno, nella prima mattinata, l’operatore di turno della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Rotondo aveva ricevuto la chiamata da parte del titolare della rivendita di tabacchi, il quale aveva chiesto l’intervento di una pattuglia riferendo di essere stato appena rapinato da due giovani. Era così immediatamente intervenuta una pattuglia della locale Stazione e personale del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Gli accertamenti eseguiti nell’immediatezza dei fatti avevano permesso di identificare subito uno dei rapinatori nell’arrestato che, insieme ad un complice, dopo essere entrato nella tabaccheria della centralissima via Roma aveva immobilizzato il titolare, che si era visto puntare un grosso coltello alla gola, e aveva arraffato l’incasso prima di dileguarsi per le vie del centro.

Dopo qualche ora trascorsa nelle ricerche, i carabinieri erano quindi riusciti a rintracciare il rapinatore, a quel punto tranquillamente a passeggio nello stesso centro, arrestandolo e recuperando anche il coltello utilizzato per la rapina.

Il 21enne, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia, dove dovrà scontare la pena di tre anni e due mesi di reclusione comminatagli al termine del processo. (art. da immediato.net – foto di repertorio non riferita all’articolo)