Gli abitanti segnalano: “Pecore al pascolo in paese”

Print Friendly, PDF & Email

Pecore come tosaerba per tenere sotto controllo e ripulire dai rifiuti il verde pubblico? Non è uno scherzo. E non siamo nemmeno a Roma (dove la giunta di Virginia Raggi ha lanciato seriamente l’iniziativa) ma a San Marco in Lamis, nelle vicinanze della Chiesa di San Bernardino.

Qui, segnala un abitante della zona, accade spesso che le pecore scendano dalle alture di Via San Nicandro per brucare l’erba e mangiare indisturbate nella zona abitata. Per poi lasciare i loro ricordini nauseabondi e per nulla salutari.

Insomma, dopo le mucche, i cavalli, i cinghiali e addirittura un daino in libera uscita, quello delle pecore incustodite non stupisce più di tanto.

“Solo che a Roma le usano come tosaerba, noi invece per pulire il verde dalla monnezza”. Chiaro il riferimento del lettore alle tante micro discariche a cielo aperto, frutto dell’inciviltà degli abitanti e del mancato o quantomeno scarso controllo esercitato dagli organi preposti.