A San Marco in Lamis un week end di cultura

Print Friendly, PDF & Email

Dal Premio Fracchie al Sentiero dell’Anima passando per Woodstock sarà un fine settimana ricco di eventi culturali importanti

Tre date in successione scandiscono alcuni eventi di natura culturale che investiranno il prossimo week end la nostra cittadina e la vicina San Giovanni Rotondo. Il premio Fracchie (Giovedì ore 18.30 al Teatro Giannone) quest’anno sarà assegnato all’avv. Angelo Ciavarella. All’universo teatrale cittadino, che ruota intorno alle formazioni Le Voci di Inte e Gruppo Teatro Acli, saranno invece consegnate due targhe, riconoscendo loro il giusto rilievo artistico che godono nel nostro territorio.

I due gruppi teatrali tuttavia perseguono due diverse finalità artistiche seppure entrambe investite del linguaggio vernacolare. Dalle trame spesso surreali ma dalla prosa semplice e penetrante, Li Voce De Inte, sono in buona sostanza una creatura di Mario Ciro Ciavarella, autore prolifico, che ha il dono di coinvolgere lo spettatore in un vortice di situazioni paradossali sempre impregnate di humour e comicità allo stato puro.

Anche la Compagnia teatrale Le Acli si muove sullo stesso piano in termini di linguaggio dialettale, con testi però, rispetto a Li voce di Inte per esempio, più affini alla tradizione. Non vi è dubbio che entrambi conservano due diverse concezioni di vivere il teatro come d’altra parte è giusto che sia e questa premiazione credo vada in questa direzione.

Nel corso della serata verranno assegnati anche due Borse di studio intestate alla memoria di Luigi Ciavarella e Rosa Palatella a due alunni del Giannone, Claudia Leggieri e Davide Sassano. Presenteranno la serata Matteo Coco e Meriligia Nardella.

A cinquant’anni di distanza dal famoso festival rock di Woodstock (la cui ricorrenza tuttavia è agosto) l’Associazione Culturale Provo Cult di San Giovanni Rotondo, sito nel centro storico della cittadina di Padre Pio, allestisce un evento serale (ore 21.30) nel loro locale in via Cocle sul ricordo di Woodstock. Per quei pochi che non sanno, il celebre Festival musicale è considerato a tutt’oggi un po’ il padre di tutti i raduni pop che si sono succeduti sin dal 1967 (Dal festival di Monterrey in California per esempio, che fu il primo in assoluto, sino al mitico raduno di Atlanta, Texas del 1973), raccontando così un periodo straripante di musica, pace e amore che non ha avuto eguali nella storia della musica rock. Ne parleranno Matteo Fioretti e Alessandra Facchiano. A margine della conferenza sarà allestita anche una Esposizione Vinilica da me curata che illustrerà, attraverso le copertine degli album degli artisti presenti quei tre giorni a Woodstock, uno dei momenti più esaltanti della musica rock. Un evento a mio avviso molto interessante.

Dulcis in fundo sabato dalle ore 16.00 prenderà il via la XV Edizione del Premio Il Sentiero dell’Anima presso uno dei luoghi più incantevoli del nostro territorio sito lungo la strada per San Nicandro Garganico, trasformato a suo tempo dal compianto Filippo Pirro, artista poliedrico (pittore, scultore, poeta) in una oasi di pace, arte e poesia. Con la fattiva collaborazione delle edizioni Il Rosone, anche quest’anno il Premio farà il punto sullo stato della poesia contemporanea attraverso le tanti voci che vi partecipano. Un luogo certamente da visitare per i tanti risvolti artistici, paesaggistici e tradizionali che conserva in un ambiente unico, incontaminato e silenzioso. Naturalmente oltre ad immergersi nei versi che verranno declamati dagli Autori e dal rito della premiazione che ne conseguirà.

Luigi Ciavarella