Franco Troiano e la sua passione per la scrittura

Print Friendly, PDF & Email

“S.P.Q.S” l’ultima fatica letteraria del pluripremiato ingegnere scrittore tifosissimo dell’Inter

Nuova fatica letteraria dell’ingegnere, docente e scrittore, nonché storico tifoso dell’Inter, Franco Troiano. Il titolo è “S.P.Q.S.” ovvero storie per quattro stagioni che si estrinseca in una serie di quattro racconti (uno per stagione), a vario sfondo: ironico e pseudodidattico (il racconto primaverile); colloquiale e umoristico (il racconto estivo); atmosfera noir e surreale (racconto autunnale); fiaba postmoderna o tardoantica (racconto invernale). Ogni narrazione è slegata dalle altre; tutte viaggiano “motu proprio”, riecheggiando “en passant” l’atmosfera della stagione prescelta. Nei primi due episodi, ove protagonisti e comparse sono personaggi di tutti i giorni (ordinari e particolari al tempo medesimo), si discetta di abitudini, “dolci” progetti a medio e lungo termine, oppure di situazioni logistiche normali, quasi banali, ma poi man mano dipanantesi in curiosi e divertenti dibattiti e intrecci, dal finale inaspettato. Nel terzo racconto, “il teatro di scena” si appalesa come un ambiente casalingo, ma tre degli attori sono davvero “strani”, come invero strana e insolita l’intera vicenda, al pari della conclusione. L’ultimo episodio, a carattere, come detto, fiabesco, ha per protagonisti Babbo Natale e un bambino italiano, con relative peripezie magiche e dialettiche, a pochi giorni dal Natale, con sguardo incantato e disincantato sull’incontro-scontro tra mito e quotidianità. Il sessantunenne ingegnere scrittore (nonché docente di Tecnologia) vanta un curriculum di tutto rispetto da quando ha cominciato a dilettarsi con racconti e sonetti. La sua prima pubblicazione risale al 2011 con “Invitati a nozze” che incassò una menzione d’onore. Poi seguì nel 2015 l’attestato di merito per “La spiaggia dei filosofi”, premio anche per “Pizzicando le rime” (anno 2016) e primo premio -al concorso “Narrando che passione” – per il tomo “Il partito della pennica” anno 2017. Ma l’indomabile tifoso neroazzurro, con la passione per la scrittura e le rime, nutre anche trasporto per i sonetti. Settore nel quale non sono mancati gli ennesimi riconoscimenti di spessore, a partire dal primo posto incassato per i “Sonetti Classici”, concorso San Michele, edizione de Marchi.

Francesco Trotta