Il sammarchese Nicola Spagnoli nominato Ispettore Onorario del Ministero per i Beni Culturali, ambientali e del Turismo

Print Friendly, PDF & Email

In data 8 novembre c.a. l’architetto Nicola Spagnoli, a distanza di circa dodici anni dal suo congedo ministeriale, è stato ancora una volta nominato con Decreto ministeriale Ispettore Onorario del Ministero per i Beni Culturali, ambientali e del Turismo per la salvaguardia dei beni architettonici, artistici storici e archeologici delle Province di Foggia-Barletta-Andria-Trani.

Il nostro concittadino non è nuovo a queste esperienze essendo già stato, unico in Italia, Ispettore Onorario contemporaneamente per tre Regioni, Lazio, Sardegna e Puglia contribuendo per quanto riguarda il nostro territorio a reperire risorse per restauri monumentali (vedi la Torre campanaria della Chiesa Matrice!) e attivandosi per vincoli di reperti a rischio come l’Eremo di S. Agostino nella famosa Valle degli Eremi sollecitato in questo dall’apposita Associazione culturale nonché nella promozione della Processione delle Fracchie a Patrimonio Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO. Nella sua lunga esperienza come architetto Mibact è stato più volte riconosciuto il suo impegno e professionalità con l’attribuzione di svariati encomi solenni da parte dei Ministri pro-tempore nonché di onorificenze fra cui quelle di Cavaliere, Ufficiale e Commendatore.

Ha fatto parte del Consiglio Nazionale dei Beni Culturali e fondato e diretto per anni, nella nostra città, recuperandolo dal progressivo degrado, il vivace MiniMuseo contribuendo alla valorizzazione non solo di artisti locali ma anche dei beni etno-antropologici locali oltre a curare, da critico d’arte e musicologo, alcune rubriche nel nostro sito e in riviste nazionali.