Leggo QuINDI Sono, vince Dario Levantino. Premiato il sammarchese Angelo Gualano

Print Friendly, PDF & Email

Ieri mattina, al Teatro U. Giordano, oltre 400 studenti per la premiazione 2019. Annunciata la cinquina 2020 rivolta agli alunni-giurati delle scuole di Capitanata

 “Sono contento perché penso che il mondo possa essere migliorato solo dalla cultura, per questo credo molto in quello che faccio: mi sento prima di tutto un insegnante, poi uno scrittore”. Un emozionato Dario Levantino ha ricevuto il premio Leggo QuINDI Sono–Le giovani parole 2019, esito delle preferenze ricevute lo scorso anno scolastico dai circa 500 studenti di Capitanata (compresa una delegazione del Liceo E. Dusi di Matera) che hanno votato il suo romanzo Di niente e di nessuno (Fazi, 2018) e che, ieri mattina, mercoledì 13 novembre, hanno riempito il Teatro U. Giordano di Foggia. Lo scrittore siciliano ha ricevuto la targa-libro LQS dal presidente dell’associazione culturale, Michele Trecca, e il riconoscimento economico dal presidente della Fondazione Monti Uniti, Aldo Ligustro, il cui ente patrocina e sostiene la manifestazione prevedendo per il vincitore anche un obolo in denaro.

La premiazione ha segnato la conclusione della precedente edizione del concorso-progetto (la quarta) e l’inizio ufficiale della nuova avventura 2019/2020, di fatto scandita dalla presentazione dei cinque nuovi titoli di questa quinta edizione. Il libraio della Ubik di Foggia, Salvatore D’Alessio, direttore artistico di LQS, ha rivelato al pubblico, in anteprima, la cinquina che gli studenti delle scuole leggeranno nel corso del nuovo anno scolastico, incontrando poi ciascun autore a partire da gennaio 2020. I cinque titoli finalisti di Leggo Quindi Sono-Le giovani parole 2020 sono: Loreta Minutilli, Elena di Sparta (Baldini + Castoldi); Marinella Savino, La sartoria di via Chiatamone (Nutrimenti), Fabio Stassi, Con in bocca il sapore del mondo (minimum fax), Claudio Fava, Il giuramento (Add Editore) e Daniela Dawan, Qual è la via del vento (edizioni e/o).

Ma a ricevere un premio è stata anche la scrittrice Valeria Caravella, il cui romanzo, Il maggiore dei beni (Nowhere Books, 2018) è risultato il più apprezzato dal gruppo di lettura della Casa Circondariale di Foggia che, nel corso dell’edizione uscente, ha incontrato i cinque autori selezionati grazie al progetto Lib(e)ri dentro organizzato dal CSV Foggia. A premiarla, la responsabile delle attività Annalisa Graziano: oltre alla targa e alla pergamena, l’autrice ha ricevuto anche una lettera-recensione scritta da un detenuto, a conferma del pomeriggio speciale vissuto in occasione dell’incontro avuto con la scrittrice.

Inoltre, l’assessore all’Istruzione del Comune di Foggia, Claudia Lioia, affiancata dal dirigente dell’Istituto P. Giannone di San Marco in Lamis, Costanzo Cascavilla, ha premiato il professor Angelo Gualano, l’autore della sigla originale di Leggo Quindi Sono cantata dalla giovane band Le Pulsazioni. Premiati anche il docente Franco Fioredda, ideatore della piattaforma di voto online, e il redattore capo della Gazzetta di Capitanata, Filippo Santigliano, per l’attenzione rivolta nei confronti della manifestazione sin dalla sua nascita (a consegnare il riconoscimento, il vertice dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Maria Aida Episcopo).

A leggere alcune pagine dei nuovi romanzi in concorso, magistralmente guidati e intervistati dal giornalista Felice Sblendorio, sono stati alcuni studenti delle scuole coinvolte: alle già aderenti “B. Pascal”, “O. Notarangelo- G. Rosati” di Foggia, “G. T. Giordani” di Monte Sant’Angelo, “P. Giannone” di San Marco in Lamis e E. Duni di Matera, si sono aggiunte per questa nuova edizione anche il G. Marconi e l’Einaudi-Grieco di Foggia, e il Liceo Bonghi di Lucera. I titoli, infine, sono già disponibili in uno spazio LQS allestito nella libreria Ubik di Foggia e, da quest’anno, anche nella libreria Kublai di Lucera: saranno proposti per tutto l’anno scolastico con il 15% di sconto sul prezzo di copertina. Agli studenti, per partecipare e leggerli tutti e cinque, basterà comprarne uno solo, esprimendo poi, al termine del giro di presentazioni nelle scuole in programma da gennaio ad aprile 2020, il libro vincitore.