Scarti di formaggio venduti come Parmigiano Reggiano, 2 persone denunciate

Print Friendly, PDF & Email

Prosegue l’attività a garanzia della tutela della salute del consumatore da parte del gruppo Carabinieri Forestale di Foggia.

Qualche giorno fa, militari della stazione di Serracapriola, a seguito di attività investigativa avviata nell’ambito dei controlli straordinari nel settore agroalimentare, hanno rinvenuto durante un controllo a Torremaggiore, presso un supermercato affiliato ad un circuito della grande distribuzione, del formaggio a pasta dura con marchio identificativo palesemente rimosso tramite fresatura, falsamente indicato come “Parmigiano Reggiano Dop”, risultante invece da verifica come formaggio di scarto della produzione del parmigiano.

Sono stati deferiti a piede libero dalla polizia giudiziaria operante per il reato di frode in commercio i signori P.F. di 60 anni, delegato della società responsabile dei punti vendita affiliati al circuito G.G. di 46 anni quale responsabile dello stabilimento di produzione del formaggio.

Oltre a procedere alla identificazione dei rei, è stato posto sotto sequestro penale il formaggio incriminato ancora invenduto.