Armi e droga sul posto di lavoro, arrestato 53enne

Print Friendly, PDF & Email

È stato l’atteggiamento circospetto a tradire un 53enne foggiano che, lo scorso 30 gennaio mentre si recava al posto di lavoro in questo comune, è stato controllato dalla pattuglia della Sezione Radiomobile del NORM della Compagnia di Foggia.

Ai militari dell’Arma non è passato inosservato il suo atteggiamento eccessivamente agitato e nervoso, e pertanto, sospettando che potesse detenere sostanze stupefacenti, è stato sottoposto a perquisizione locale e personale poi estesa al suo posto di lavoro e alla sua abitazione.

I militari, supportati validamente da personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Puglia e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno già impegnati in perquisizioni in nei controlli di pregiudicati locali, hanno rinvenuto e sequestrato nel suo armadietto di lavoro: 600 (seicento) gr. di cocaina che, a seguito di analisi di laboratorio, è risultata pura all’85% e dalla quale era possibile ottenere all’incirca 3.500 (tremilacinquecento) dosi; una pistola a tamburo, marca Smith & Wesson, calibro 38 special, carica con 6 cartucce; ulteriori 129 (centoventinove) cartucce di differenti calibri; 2 (due) coltelli a scatto e cartucce a salve calibro 38 special.

Presso la sua abitazione è stata inoltre rinvenuta la somma contante di € 2.300 in banconote di vario taglio di cui non ha saputo giustificare la provenienza.    

Nel corso delle attività di contrasto alla locale delinquenza è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari un 45enne foggiano poiché responsabile di detenzione illegale di armi clandestine, ed è desto deferito in stato di libertà un 20enne est-europeo poiché alla guida di un veicolo radiato dalla circolazione a cui erano state apposte le targhe di un’altra autovettura.