San Marco in Lamis, continuano le iniziative culinarie a rivolte ai pazienti dell’Ospedale “Umberto I”

Print Friendly, PDF & Email

Continuano a San Marco in Lamis le iniziative culinarie e ricreative previste nell’ambito del progetto “A pranzo con i nonni”.

Si tratta delle fasi intermedie del progettoL’Accudimento alimentare” a favore dei pazienti con Alzheimer, terminali o grandi anziani con demenza. L’iniziativa, svoltasi in occasione delle festività di San Valentino, è riuscita appieno.

Per rispettare le antiche tradizioni culinarie, con i docenti e con i ragazzi dell’Istituto Alberghiero “M. Lecce” di San Giovanni Rotondo, sono state servite pietanze tipiche del Gargano. “Abbiamo preparato fave e cicorie per riportare odori e sapori di un tempo alla memoria dei nostri anziani. Non è mancato il dolce. I pasticceri hanno preparato dei biscottini al vino rosso ‘inebrianti’. Sia la preparazione delle pietanze che l’allestimento della sala da pranzo, si è trasferita nei locali della RSA di San Marco in Lamis. Anche questa volta con i ragazzi ed i docenti dell’alberghiero siamo riusciti a portare gioia ed allegria fra gli ospiti delle nostre residenzialità” – ci spiega la Dott. ssa Carolina Villani (Coordinatrice servizio sociale professionale DSS 51 e 52).

“Non a caso abbiamo scelto di condividere con loro il pranzo il giorno di San Valentino. Abbiamo voluto festeggiare l’amore che noi tutti mettiamo nel nostro lavoro quotidianamente, abbiamo voluto confermare a tutti i nostri anziani che il nostro affetto è sincero e profondo. In questa terza giornata, oltre ad essere presenti tutti coloro che ci hanno supportati nelle prime due giornate, siamo stati onorati di poter avere fra di noi il Direttore Generale della ASL dott. Piazzolla, il Sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, il responsabile della Sodexo ed altre personalità locali che hanno voluto vivere questi momenti di festosa convivialità con noi” – conclude Villani. Tra gli animatori dell’iniziativa anche la scrittrice e ricercatrice Grazia Galante e il cantautore Ciro Iannacone, oltre a Medici, Infermieri, OSS e altri animatori. (articolo, foto e video da ASSOCARENEWS.IT)