San Marco in Lamis, Carabinieri denunciano 14 persone per violazione “decreto anti-Coronavirus”

Print Friendly, PDF & Email

Nella scorsa serata, i Carabinieri di San Marco in Lamis, durante specifici controlli riguardo l’emergenza epidemiologica da Covid-19, hanno denunciato otto persone per la violazione di quanto sancito nel DCPM del 09.03.2020, perchè, senza giustificato motivo (lavoro, salute o situazione di necessità) e privi autocertificazione, si intrattenevano per le vie del paese.

Nella circostanza, nonostante gli inviti rivolti a ritirarsi presso le proprie abitazioni, anche in virtù dei recenti casi di positività che si sono registrati a San Marco in Lamis, continuavano a intrattenersi nelle vie del Paese incuranti degli avvertimenti. Pertanto i Carabinieri sono stati costretti a denunciarli in stato di libertà per Inosservanza dei provvedimenti della Autorità.

Sempre in serata a San Marco in Lamis sono stati denunciati inoltre in stato di libertà 6 ragazzi giovanissimi, di cui 2 minorenni, anche loro per Inosservanza dei provvedimenti della Autorità, in riferimento al D.P.C.M. “misure urgenti materia contenimento e gestione emergenza epidemiologica da Covid-19”, in quanto venivano controllati all’interno di un box–garage in uso a uno di loro mentre consumavano alcolici, senza fornire le autocertificazioni giustificative.

Si coglie ancora l’occasione per raccomandare a tutti il rispetto delle norme di igiene continuamente richiamate, attenendosi alle regole appositamente imposte dal recente provvedimento governativo per contenere, a vantaggio di tutti, la diffusione del virus.