I “Cacciatori di Puglia” trasferiti da “Jacotenente” ad “Amendola” ma i sindaci chiedono almeno un presidio

Print Friendly, PDF & Email

«Contatterò i miei colleghi sindaci del Gargano, sono sicuro che anche loro condividono la necessità di continuare ad avere sul nostro territorio un presidio che si è rivelato molto importante».

Così il sindaco di Vico, Michele Sementino, reagisce al trasferimento dello squadrone dei Carabinieri Cacciatori di Puglia, che presto lascerà la sede di Jacotenente in Foresta Umbra per la struttura dell’Aeronautica Militare dell’aeroporto Amendola.

«Il sito di Jacotenente è nel cuore del Gargano» – spiega il sindaco – in un luogo che, a raggiera, permette di raggiungere ogni altro posto del promontorio in modo veloce: Vieste invece dista dall’Amendola circa un’ora e Vico si trova ancora più lontano.

Sicuramente alla base della decisione del trasferimento ci sono motivazioni ragionevoli, ma altrettanto solidi sono i motivi che mi inducono a chiedere che almeno una parte degli uomini e dei mezzi a disposizione dello Squadrone resti a Jacotenente», conclude il sindaco.