Question time, maratona consiliare: 17 punti all’ordine del giorno. Coco (M5S): «Attendiamo risposte»

Print Friendly, PDF & Email

«Consiglio Comunale monotematico dedicato alle interrogazioni, interpellanze e mozioni. Numerose le problematiche evidenziate su cui si interroga ed interpella la maggioranza, con la speranza che siano fornite le attese risposte che l’intera cittadinanza attende e soprattutto si spera che sia resa pubblica la riunione del Consiglio, visto che i due precedenti consessi, nonostante l’obbligo, non sono stati ancora pubblicati sul sito istituzionale del Comune».

Così il consigliere comunale del M5S di San Marco in Lamis, Leonardo Coco, nell’annunciare il Consiglio Comunale in modalità Question time che si terrà questa mattina nell’aula consiliare di Palazzo Badiale.

«Il Gruppo del Movimento 5 Stelle – continua il pentastellato -ha sollevato una serie di problematiche presentando 8 richieste relative all’illuminazione pubblica, all’espropriazione di suoli e connesse spese legali, al fenomeno dei cani randagi, alle modalità di distribuzione delle mascherine, al rilancio del settore imprenditoriale dell’edilizia, alle procedure adottate e quelle da adottare per il Distretto Urbano del Commercio, ai lavori di attraversamenti pedonali/dissuasori di velocità ed infine alla mozione per il sostegno alle imprese di pubblico esercizio con l’occupazione del suolo pubblico.

Altre interrogazioni sono state presentate insieme ai capigruppo dei consiglieri di minoranza relative al piano di valorizzazione del tracciato della Via Francigena, al parco paleontologico e dei dinosauri di Borgo Celano e all’assegnazione dei contributi di buoni spesa per emergenza Covid-19, oltre alle altre interrogazioni di rilevante importanza degli altri gruppi consiliari (Sospensioni dei tributi comunali per Covid, raccolta differenziata dei rifiuti e servizio gestione rifiuti urbani, gestione fondi vincolati).

Speriamo nelle risposte da parte di questa maggioranza che stenta nel voler dare i dovuti riscontri attesi da tempo, non tanto dai consiglieri che ipoteticamente potrebbero intuire i vari problemi, ma soprattutto dai tanti cittadini. Attendiamo le doverose risposte, senza mettere in scena nessun teatrino, come è stato fatto nell’ultimo Consiglio Comunale sull’approvazione dei punti all’ordine del giorno», conclude Coco.