Coronavirus, aumentano i contagi: San Marco in Lamis nella fascia da 6 a 10 casi

Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Michele Merla: «Alzare il livello di attenzione». Impennata di casi in provincia di Foggia, 43 le nuove positività al COVID 19. 

Aumentano i casi di contagio da Covid-19 a San Marco in Lamis a causa di due focolai attivi in paese. Il primo, già noto, riguarda un anziano e alcuni conviventi. Il secondo, scoperto oggi, interessa invece un ventenne sintomatico del posto, proveniente da fuori regione forse per le elezioni regionali, il quale ha contagiato anche due amici. A tal proposito, il Dipartimento di prevenzione della Asl ha attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche per rintracciare i contatti stretti.

La notizia è stata confermata anche dal sindaco Michele Merla che, al fine di prevenire e contenere il diffondersi dell’infezione, ha invitato ancora una volta la cittadinanza ad alzare il livello di guardia, indossando la mascherina al chiuso, nei luoghi accessibili al pubblico e all’aperto quando non si è sicuri di poter mantenere la distanza di almeno un metro da altre persone.

Di seguito il bollettino odierno emanato dalla Regione Puglia sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, con cui si informa che oggi sabato 19 settembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 3.717 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 108 casi positivi: 40 in provincia di Bari, 12 in provincia BAT, 3 in provincia di Brindisi,  43 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. E’ stato registrato 1 decesso nella provincia Bat.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 372.288 test. 4.278 sono i pazienti guariti. 2.088 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.944, così suddivisi: 2.680 nella Provincia di Bari; 563 nella Provincia di Bat; 756 nella Provincia di Brindisi; 1.649 nella Provincia di Foggia; 749 nella Provincia di Lecce; 493 nella Provincia di Taranto; 53 attribuiti a residenti fuori regione; 1 provincia di residenza non nota.

DICHIARAZIONI DEI DG DELLE ASL

Dichiarazione del Dg della Asl Foggia, Vito Piazzolla: “Sono 43 le nuove positività al COVID 19 registrate in data odierna in provincia di Foggia. Di queste: 31 sono contatti di casi già noti; 8 sono persone sintomatiche, 4 sono cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale. La ASL Foggia sta monitorando costantemente la situazione di una residenza per anziani dove, al momento, sono stati registrati 8 casi positivi al COVID 19. Immediatamente sono stati attivati tutti i protocolli per la messa in sicurezza degli ospiti e degli operatori. Il Dipartimento di Prevenzione ha effettuato un sopralluogo all’interno della struttura. Il servizio di Igiene sta ricostruendo la catena dei contatti. Oggi pomeriggio saranno sottoposti al tampone i restanti ospiti e tutto il personale per un totale di 80 persone. La rete anti COVID della ASL Foggia è attiva anche con le USCA, per l’assistenza a domicilio dei pazienti positivi, e con l’unità del Servizio di “Malattie dell’Apparato Respiratorio” qualora ve ne fosse la necessità”.

Dichiarazione del Dg Asl Bari, Antonio Sanguedolce: “Il Dipartimento di Prevenzione oggi ha registrato 40 nuovi contagi. La positività al Sars-Cov 2 riguarda in particolare 31 contatti stretti collegati a casi isolati in precedenza e sottoposti a sorveglianza epidemiologica, mentre per i restanti 9 casi sono in corso i necessari accertamenti”.

Dichiarazione del Dg Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone: “In provincia di Brindisi il Dipartimento di prevenzione ha individuato, attraverso l’attività di contact tracing, tre persone positive, collegate a casi già noti”.

Dichiarazione del Dg Asl Bt, Alessandro Delle Donne: “12 i casi registrati oggi nella Provincia Bat. Si tratta di contatti stretti di altri casi positivi registrati nei giorni scorsi e solo in 3 casi sono ancora in corso le indagini epidemiologiche a cura del Dipartimento di prevenzione”.

Dichiarazione del Dg Asl Lecce, Rodolfo Rollo: “Sono 6 i casi registrati oggi dalla Asl Lecce: 4 sono contatti stretti di casi già noti, uno è un residente rientrato dalla Sardegna, l’altro un residente su cui sono in corso le indagini epidemiologiche del nostro Dipartimento di prevenzione”.

Dichiarazione Dg Asl Taranto, Stefano Rossi: “Due dei tre casi di Covid rilevati in provincia di Taranto sono da attribuirsi a contatti stretti di casi di positività; invece, una donna negativa in precedenza al primo tampone si è positivizzata ed è ricoverata presso il reparto infettivi del Moscati, anche a seguito delle patologie pregresse”.