Calcio, la Polisportiva parte… in quinta

Print Friendly, PDF & Email

La cronaca, del pokerissimo rifilato al Castelluccio dei Sauri, a cura del sempre puntuale ufficio stampa della prima squadra della città.

Prima giornata del campionato di Seconda Categoria: la Polisportiva Sammarco rifila ben 5 goal alla Virtus Castelluccio Sauri, squadra di media-alta classifica nello scorso campionato regionale. Campo difficilissimo quello di Castelluccio (in terra battuta) che certo non ha favorito il bel gioco, ma la Polisportiva è stata brava a sbloccare subito la partita che si è messa così in discesa, nonostante l’agonismo e la generosità dei padroni di casa.

Mister Luigi Di Claudio in questa prima uscita ha saputo adattare gioco e uomini alla situazione contingente: da una parte un campo non tecnico, dall’altra le diverse assenze (il neopapà Simone Potenza, Antonio Masullo, Angelo Bonfitto) lo hanno spinto ad optare per un inedito modulo 3-5-2.

Questa la formazione iniziale: 1-Marchitto Michelangelo; 2- Tenace Giuseppe; 3- Tenace Antonio; 4 –Ciavarella Carmine; 5- Cursio Michele; 6 – Ciavarella Lazzaro; 7 – Colletta Saverio; 8 – Potenza Nicola; 9- Villani Luigi; 10 – Ianzano Raffaele; 11; Perta Francesco Luca (in panchina: Villani Antonio, Lizzadro Leonardo, Massaro Michele, Giuliani Walter, Totta Luigi e Ramunno Giuseppe). I padroni di casa hanno invece schierato: 1- Russo A. 2- Di Leo L. 3- Romaniello C. 4 – Abazia A. 5 – Lopolito A. 6 – Tarallo A. 7- De Rosa T. 8- Stanchi V. 9- Tarallo L. 10- Tadili K. 11- Di Leo N.

Dopo il fischio d’inizio subito i Granata vanno in rete con Ianzano che come un avvoltoio ruba palla al limite dell’area e insacca nella rete. I padroni di casa non hanno nemmeno il tempo di riorganizzarsi che al 7’ è bomber Villani a mettere il secondo sigillo sul match. La partita sembra a senso unico ma il Castelluccio prova sul campo amico a rimettere in discussione il risultato. Così intorno al 25’ la Virtus accorcia le distanze dopo una confusa azione con vari rimpalli all’interno dell’area granata. Ma la Polisportiva non ci sta a farsi raggiungere e subito allunga nuovamente le distanze, quattro minuti dopo, con il fantasista Raffaele Ianzano, servito da Villani, che deposita in rete dietro le spalle dello sconsolato Russo. Doppietta per lui.

Il campo non permette fraseggi e giocate di fino e col passare del tempo il match diventa più sporco: una vera battaglia su ogni pallone, su ogni rimbalzo o rimpallo. I padroni di casa tentano a portarsi avanti ma la rocciosa difesa dell’inedito trio Cursio-Ciavarella L.-Perta, coadiuvati dalle colonne laterali (i fratelli Tenace), non lasciano molti spazi al Castelluccio. A centrocampo i generosi Ciavarella C. Potenza e Colletta rincorrono ogni pallone e spesso lanciano in avanti non potendo giocare agevolmente palla a terra.

Nella ripresa subito i Granata mettono il quarto sigillo. Questa volta è il centrocampista Carmine “Gattuso” Ciavarella che raccoglie un cross al limite dell’area e spinge la sfera in rete. La partita sembrerebbe ormai in frigorifero eppure c’è ancora quasi un tempo da giocare. Onore al Castelluccio che anche con un passivo così pesante ha continuato a lottare e a crederci. Da un calcio di punizione infatti arriva il 2 a 4. Il neo acquisto Marchitto para il tiro insidioso, respingendolo, ma nulla può sulla ribattuta in rete. Lizzadro intanto rileva un esausto Antonio Tenace.

Ancora su punizione arriva un altro pericolo: stavolta la palla sfiora l’incrocio dei pali. Al 75’ si infortuna Ciavarella C., l’autore della quarta rete, gli subentra Luigi Totta. All’80 arriva il quinto sigillo: Cursio lancia in avanti verso la sinistra, Luigi Villani raccoglie, dribbla un difensore e con un tiro a giro insacca alla sinistra del portiere di casa. 2 a 5! Doppietta anche per l’ingegnere. Nei minuti finali entrano in campo anche Ramunno per Villani, Giuliani per Potenza, Massaro per Tenace G. che contribuiscono a mantenere saldo il risultato fino al triplice fischio.

Tre punti esterni importantissimi che fanno intendere che il Sammarco in questo campionato non avrà certo un ruolo da gregario, ma vuole essere ancora una volta protagonista. E il difficile test casalingo di domenica prossima, contro la Città di Trani, ci dirà se veramente le ambizioni granata potranno essere elevate e se i tifosi potranno sognare in grande.

CLICCA QUI per vedere risultati, classifica e prossimo turno su tuttocampo.it