GrandApulia, doni e buoni pasto ai bambini ricoverati

Print Friendly, PDF & Email

Torna il sorriso sui volti dei piccoli degenti del Policlinico Riuniti di Foggia e di Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo

Sarà un Natale diverso ma non senza regali per i bambini costretti a viverlo in una stanza di ospedale. Il GrandApulia non si ferma di fronte alla solidarietà e si traveste da Babbo Natale, consegnando doni ai pazienti dei reparti di Pediatria, Chirurgia pediatrica e Neuropsichiatria infantile del Policlinico Riuniti di Foggia e di Oncoematologia Pediatrica di Casa Sollievo della Sofferenza, a San Giovanni Rotondo.

Resa possibile anche grazie al supporto del punto vendita ToysUniverse e dell’Ipermercato Carrefour di GrandApulia, la donazione è riuscita a riportare il sorriso sui volti dei bambini e di tutte quelle famiglie che non avranno la fortuna di vivere la gioia del Natale nel calore della propria casa.

Con l’emergenza sanitaria in corso e con questo nuovo nemico, devono fare i conti anche tutte le altre emergenze quotidiane. Il GrandApulia ha voluto accendere i riflettori proprio su questo aspetto, niente affatto secondario, scegliendo come testimonial della campagna natalizia Martina Luoni, la ventiseienne milanese malata di cancro divenuta suo malgrado, grazie ad un video-denuncia lanciato sui social, la voce di tutti i malati oncologici che hanno visto la sospensione degli interventi chirurgici a causa del sovraffollamento da Covid.

“In questo momento così difficile a soffrire sono anche e soprattutto i bambini, dichiara Maria Nobili, Direttore della Struttura di Chirurgia Pediatrica Ospedaliera del Policlinico Riuniti. Ecco perché questo gesto di grande solidarietà, per il quale ringraziamo il GrandApulia, è davvero importante per far sentire ai nostri piccoli quel calore di cui hanno bisogno. Un gesto che farà sorridere loro ma anche noi medici”. A ritirare i doni anche Anna Nunzia Polito, Direttore della Neuropsichiatria Infantile del Riuniti.

Per la consegna a San Giovanni Rotondo il centro commerciale si è avvalso del supporto dell’Associazione Agape Onlus (Associazione Genitori e Amici Piccoli Emopatici) di San Giovanni Rotondo.