Da domani al via la vaccinazione anche a Rignano Garganico

Print Friendly, PDF & Email

di Antonio Del Vecchio

Come preannunciato, da Lunedì 1 marzo per gli over ottant’anni vaccino  anche, a Rignano Garganico, da tempo vezzeggiato come il figlio minore del Parco nazionale del Garganico, per via dei suoi appena duemila abitanti scarsi.

L’operazione, annunciata in pompa magna dal giovane ed attivo sindaco Luigi Di Fiore sulla sua appetita e frequentata pagina facebook. Lo è per il suo stile semplice e comunicativo e la forma corretta da ogni punto di vista, a differenza di tanti altri politici anche di alto bordo.

Ecco di seguito il testo: “ Pronti, partenza,…! Ci siamo! In questi giorni, noi dell’Amministrazione Comunale, il Distretto ASL di San Marco in Lamis (con la nostra instancabile, tenace, entusiasta e professionale Lucia Iannacone) e i cari Volontari della Protezione Civile, abbiamo lavorato per rendere operativo, sicuro, accogliente e dotato di tutti i confort, il bellissimo centro vaccinale di Rignano Garganico. I nostri cari 102 nonni (oltre ai circa 60 che si sono recati a San Marco per la prima dose) e i loro figli e parenti, possono star tranquilli: lunedì verranno accolti, come sacrosanto che sia, come se quel luogo fosse una propria seconda casa. Noi saremo al loro fianco per verificare che tutto vada bene, rendendo questa prima giornata di vaccinazioni una data da ricordare con estremo piacere e che possa essere l’avvio di una stagione in cui far crescere in noi, giorno dopo giorno, fiducia, entusiasmo e tanta speranza per il futuro che ci attende. Ne sono certo, ci lasceremo tutto alle spalle e presto potremo stringerci in un lungo abbraccio liberatorio”. Il resto del comunicato si concentra esclusivamente sulle raccomandazioni ancora da osservare sulla pandemia in atto anche in paese. Infatti, egli scrive: “Ora, però, occorre ancora una forte dose di pazienza, prudenza e attenzione. Nell’ultimo bollettino ricevuto dalla Prefettura, i casi di positività a Rignano sono saliti a 13. Fortunatamente hanno sviluppato tutti sintomi lievi e buona parte sono in fase di guarigione. Ciò ci fa capire, che fin quando non verrà dichiarato il definitivo “fuori pericolo”, il virus può colpire in ogni ambito e in qualunque momento. Noi dobbiamo continuare a fare del nostro meglio per tenerlo lontano. Mascherina, distanziamento e disinfezione delle mani devono continuare ad essere la nostra sana abitudine in ogni momento della giornata. Confido in voi, noi saremo sempre al vostro fianco”. Infine, egli conclude, augurando una ‘”pronta guarigione a coloro che hanno avuto la sfortuna di imbattersi in questa tremenda esperienza, Rignano vi abbraccia forte forte!!”. La vaccinazione in parola, come già scritto, sarà eseguita dal personale Asl, presso il Centro Polivalente per anziani “San Rocco”, ubicato in zona panoramica in contiguità con il monumentale edificio scolastico delle Elementari costruito dal regime negli anni ‘30 alle porte del Borgo antico di origine e fattura medievale. Lo stabile, sanificato a dovere nei giorni scorsi, e fornito di doppio affaccio, l’uno rivolto al sovrastante Cortile dell’ex- Palestra e l’altro in Via Dante. Buona vaccinazione!