Gargano, al via l’allestimento di una maxi tendopoli

Print Friendly, PDF & Email

Centinaia di migranti troveranno rifugio dopo il rogo al Gran Ghetto.

Nelle operazioni sono impegnati un centinaio di volontari, trenta dei quali dei Coordinamenti provinciali della Protezione civile pugliese. L’intervento a ridosso dell’insediamento abusivo. I volontari della Protezione civile e della Croce Rossa sono al lavoro per una tendopoli a ridosso del Gran Ghetto, l’insediamento abusivo nelle campagne tra Foggia e San Severo dove il 3 dicembre un vasto incendio ha distrutto 200 baracche, lasciando senza casa circa 400 migranti che risiedono lì stabilmente.

Al momento, 28 tende potranno ospitare complessivamente circa 280 persone. Successivamente, verrà montata una ulteriore tensostruttura dove troveranno ospitalità un altro centinaio di extracomunitari. Nelle operazioni sono impegnati un centinaio di volontari, trenta dei quali dei Coordinamenti provinciali della Protezione civile pugliese, giunti in particolare da Lecce, poi 20 delle Misericordie e 50 della Croce Rossa Italiana. (art. gdm.it – foto: immediato.net)