Grande partecipazione alla festa d’inaugurazione di “Elda Hotel” in Foresta Umbra

Print Friendly, PDF & Email

Progetto di valorizzazione del territorio attraverso la proposta di ospitalità ed esperienze all’insegna del turismo eco-sostenibile

“Elda Hotel è un progetto nato con la missione di far conoscere il nostro territorio. La ristrutturazione dell’ albergo-rifugio, dopo circa trent’anni di abbandono, non è stata solo un’iniziativa imprenditoriale per assicurare un’ospitalità eco-friendly nel centro esatto del Parco Nazionale del Gargano e restituire nuova vita a questo luogo, storico crocevia a partire dalla metà del secolo scorso. Il mio impegno, e dei tanti che hanno lavorato a questo progetto, è stato finalizzato all’idea di proporre anche una serie integrata di servizi per un’offerta seria di turismo esperienziale. Infatti, l’hotel e il ristorante Rifugio aspirano a diventare un punto di riferimento per tutti coloro che avranno il piacere di incontrarsi e scoprire insieme questa splendida parte della Puglia. La struttura sarà aperta tutto l’anno e proporrà agli ospiti una serie di  itinerari alla scoperta – anche a cavallo e in bicicletta – delle aree della riserva naturale della Foresta Umbra, delle limitrofe aree boschive e costiere del promontorio e percorsi per esplorare l’immenso patrimonio storico, culturale e artistico”.

Queste le parole con cui l’ing. Marcello Salvatori ha avviato l’atteso evento di inaugurazione di Elda Hotel e del nuovo ristorante Rifugio in Foresta Umbra, tenutasi nella mattinata di Domenica 2 Dicembre. La cerimonia del taglio del nastro  ha visto nel ruolo di vivace madrina l’attrice e conduttrice televisiva Carla de Girolamo e si è svolta alla presenza di molte autorità: l’Assessore Regionale Raffaele Piemontese, il Presidente dell’Ente Parco Nazionale – Pasquale Pazienza, i sindaci Pierpaolo D’Arienzo e  Michele Sementino (primi cittadini di  Monte Sant’Angelo e Vico Del Gargano), il Comandante dei Carabinieri Forestali- Foresta Umbra – Claudio Angeloro, i tre onorevoli Carla Giuliano, Antonio Tasso e Giorgio Lovecchio e il consigliere regionale Leonardo di Gioia. Un momento corale, in cui è stato più volte sottolineato la rilevanza di questo progetto di riqualificazione come esempio di una direzione di sviluppo economico davvero percorribile per la comunità locale e più in generale per un territorio,  in cui i temi della legalità e del rispetto dell’ambiente sono prioritari anche a sostegno di un turismo ecosostenibile, mission del brand Elda, nato vent’anni fa nei Monti Dauni, a Troia con l’azienda vitivinicola  Elda Cantine.

A festeggiare questo nuovo capitolo della struttura ricettiva insieme al team di Marcello Salvatori – Michele Falco, direttore dell’hotel, Paolo Cocciolone chef del ristorante Rifugio, l’enologa Rosalia Ambrosino, direttrice di Elda Cantine e Domenico Sergio Antonacci, experience manager – sono stati davvero in tanti, richiamati anche dalla musica dei Tarantula Garganica, che hanno concluso l’evento con un concerto. Da personalità del mondo politico, istituzionale e imprenditoriale ad amici e curiosi, da operatori turistici, appassionati di trekking e cicloturismo a giornalisti, tra cui la nota  Ludovica Casellati scrittrice,  appassionata di cicloturismo e direttrice della testate Viagginbici e la blogger  Manuela Vitulli, influencer e madrina indiscussa della Puglia nel Mondo.