Polisportiva, Di Claudio cala il poker

Print Friendly, PDF & Email

Quattro vittorie di fila: la Polisportiva Sammarco è capolista solitaria. La cronaca tempestiva del match a cura, come al solito, dellufficio stampa della prima squadra della città di San Marco in Lamis.

La Polisportiva di Mister Luigi Di Claudio non si smentisce: 5 goal al Lesina per mantenere la media di cinque goal a partita. I granata hanno surclassato i lagunari non solo nel punteggio, ma anche sul piano del gioco, della qualità dei singoli e del collettivo.

Squadra affiatata e compatta quella del Sammarco che partita dopo partita inizia a giocare a memoria seguendo a puntino il dettato del mister.

Vistosamente soddisfatto il Presidente Pietro Soccio che non si aspettava una partenza così a razzo da parte dei ragazzi di San Marco, oggi in tenuta bianca, che hanno ben figurato anche di fronte al proprio pubblico.

Partita a senso unico per tutti i primi 45 minuti, con tre reti e diverse occasioni sciupate per troppa frenesia in avanti. Nel secondo tempo la Polisportiva ha giocato ancora meglio e dopo la quarta rete ha subito anche un rigore contro (a nostro avviso inesistente) che il portiere Ivan Longo ha parato; Subito dopo il sigillo del 5 a 0 del solito Ianzano (doppietta per lui).

Veniamo al dettaglio della cronaca:

Di Claudio ripresenta il collaudato 4-3-3 con: 1) Longo Ivan; 2) Tenace Giuseppe Pio; 3) Poppa Antonio; 4) Ciavarella Carmine; 5) Cursio Michele;  6) Bonfitto Angelo ©; 7) Masullo Antonio (all’esordio in questa stagione); 8) Potenza Nicola; 9) Villani Luigi; 10) Ianzano Raffaele; 11) Potenza Simone.

In panchina: 12) Villani Antonio; 13) Cursio Antonio; 14) Colletta Saverio; 15) Crescenzi Matteo; 16) Luciani Domenico; 17) Totta Luigi; 18) Giuliani Walter; 19) Mimmo Antonio.

Il Lesina Calcio in tenuta rossonera, schiera in campo: 1) Bruno Paolo A. ©; 2) Palmieri Giovanni.; 3) Tommasone Alessio; 4) Pedicillo Primiano; 5) Cardarelli Rocco;  6) Natale Leonardo; 7) Lamacchia Michele; 8) Maiorano Nicola;  9) Biscotti Andrea N.; 10) Pinto Emanuele; 11) Buca Vincenzo.

Arbitra il Signor Alessandro Visani di Foggia.

Fischio d’inizio e subito i padroni di casa all’assalto della porta del Lesina. Dopo 6 minuti Simone Potenza si libera al limite dell’area e scocca un bel tiro che si stampa sulla traversa.

Diverse azioni da parte del Sammarco che manca il vantaggio per la troppa fretta di segnare. Al 16′ Simone tenta una girata al volo, ma fallisce. Il minuto dopo è il fratello Nicola che si intrufola in area, spara però addosso al portiere. Tocca poi a Villani, tiro alto di poco sulla traversa. Al 18′ è di nuovo Simone Potenza, imbeccato in area da Tenace, che prova una girata di prima: tiro debole tra le braccia del portiere.

Al 19′ goal da manuale: punizione battuta da Nicola Potenza dal cerchio di centrocampo: lancio millimetrico su Raffaele Ianzano che stoppa di sinistro e infila nel sette alla sinistra dell’incolpevole capitan Bruno.

Dopo qualche minuto Ianzano tenta il raddoppio, l’estremo difensore del Lesina para.

Al 28′ ancora Ianzano raccoglie un cross sul vertice dell’area a sinistra, entra in area e spara un tiro nell’incrocio, ma stavolta Bruno para con un bel colpo di reni respingendo sul fondo.

Dal successivo calcio d’angolo nasce un’altra occasione: interviene di testa di Villani, para ancora il portiere rossonero.

Al 30′ doppio calcio d’angolo battuto dal solito Ianzano, per ben due volte interviene sulla palla Michele Cursio sforando il raddoppio.

Al 38′ Masullo atterrato fallosamente dal giovanissimo n° 7 biancorosso Michele Lamacchia che viene ammonito.

Al 40′ incursione sulla destra di “Cavallo Pazzo” Tenace che, liberatosi di due avversari, di prepotenza entra in area, giunge a pochi passi dalla porta e altruisticamente serve un assist splendido per Villani che però arriva in leggero ritardo davanti alla porta spalancata.

Al 42′ rigore per il Sammarco: corner in area, la palla viene intercettata da un braccio alto, per Visani non c’è dubbio: penalty. Sul dischetto va l’implacabile ingegner Luigi Villani, il portiere intuisce l’angolo, ma la palla passa. Due a zero!

L’arbitro concede qualche minuto di recupero. Al 46′ viene ammonito capitan Bonfitto per una plateale trattenuta su un avversario a metà campo. Poi si va negli spogliatoi per il tè caldo.

La ripresa è subito scoppiettante. Dopo soli tre minuti i Granata trovano la terza rete: rimessa laterale, palla a Villani che difende il pallone, entra in area e scarica su Nicola Potenza: tiro, parata del portiere e sulla respinta si avventa Simone Potenza che insacca. Tre a zero!

Al 53′ contropiede degli ospiti e fallo fischiato (molto dubbio) a Poppa in area di rigore. Visani decreta la massima punizione per il Lesina Calcio. Il n° 10 rossonero, Pinto, va sul dischetto, Ivan “Saracinesca” Longo lo ipnotizza e il pallone finisce nelle sue mani come una calamita.

Sul rovesciamento di fronte Carmine Ciavarella sfugge agli avversari entra come una furia in area e fredda il portiere con il destro del 4 a 0.

A questo punto mister Di Claudio inizia a far entrare forze fresche: esce il giovane Masullo (buona la sua prima) ed entra l’esperto Luciani.

Al 65′ altra occasione per Simone Potenza, tiro fuori di poco.

Al 71′ ancora Polisportiva in goal: bella azione partita dalla rimessa del portiere, palla a Cursio M., cross lungo e preciso su Ianzano sulla sinistra, il 10 granata si libera di due avversari, si accentra verso la semilunetta, scarica a destra su Simone Potenza che sfugge a due avversari, entra in area, ne aggira un terzo, appoggia verso il centro area dove Villani deve solo raccogliere l’assist e infilare in rete, ma il lesto portiere rossonero respinge da pochi passi e sulla ribattuta Ianzano, ancora lui, appoggia in rete. 5 a 0!

Al 75′ Saverio Colletta rileva l’ottimo terzino Poppa. Pochi minuti dopo Luigi Totta sostituisce bomber Villani.

Al minuto 78 altra ghiotta occasione per il Sammarco con Ciavarella che spara addosso al portiere.

All’80’ si vede il Lesina in avanti, palla fuori.

Esce l’applauditissimo Raffaele Ianzano, uno dei migliori in campo, ed entra Cursio II.

Subito dopo il portierone Ivan Longo accusa un lieve problema all’occhio, così prende il suo posto tra i pali il giovanissimo portiere Antonio Villani, detto “Light skin”.

All’82’ Lesina pericoloso, Villani A. devia in corner. Due minuti dopo altra opportunità con Natale, tiro alto.

All’84’ contropiede di Totta che si invola velocemente verso la porta avversaria, il portiere Bruno esce coraggiosamente dall’area e lo anticipa evitando il sesto goal. Ancora altre due occasioni per Totta e Simone P. ma ormai la partita non ha molto altro da raccontare.

All’88’ dalla destra parte un traversone di Cursio A. che viene raccolto da Simone Potenza che passa la palla al fratello Nicola che tira forte, ma anche stavolta il portiere rossonero respinge miracolosamente.

La partita finisce con una cinquina che mantiene inalterata la media goal dei sammarchesi (5 goal a partita). L’attacco granata è davvero prolifico: dei 20 goal segnati 6 sono di Villani, 5 di Ianzano e 4 di Simone Potenza. La difesa ancora una volta ha dimostrato solidità e sicurezza; il centrocampo dinamismo ed efficacia. Il tecnico ancora una volta ha dimostrato competenza e sapienza tattica, mettendo in campo una squadra corta, attenta e mai squilibrata.

Intanto nella mattinata L’Audax San Severo ha pareggiato sul campo del Poggio Imperiale, pertanto la Polisportiva Sammarco è ora Capolista del torneo in solitaria. 

MARCATORI POLISPORTIVA

6 Villani L.

5 Ianzano

Potenza N. e Potenza S. 

1 Bonfitto A., Ciavarella e Crescenzi