VIDEO | Da Gubbio a San Marco in Lamis, ecco le “Sfumature” degli EACH OTHER

Print Friendly, PDF & Email

di Luigi Ciavarella

Il tutto nasce quando, durante un avventuroso viaggio a Pugnochiuso, nel nostro Gargano, due ragazzi di Gubbio, di cui uno però originario “per metà” di San Marco in Lamis, incantati dal paesaggio, decidono di scrivere una canzone sulle tracce di quel ricordo.

Sono Elia Grilli e Paolo Villani, due musicisti eugubini, quest’ultimo figlio di una meravigliosa coppia di amici, il cui brano si intitola Sfumature (Video in basso) che racconta, direi con gioia e partecipazione, la bellezza della vita e dell’amore in tutti i suoi turbamenti emotivi.

L’uscita del video, prevista inizialmente il 20 aprile ha subito il ritardo di due mesi a causa del Coronavirus, ma ciò non ha impedito al brano di ottenere sul web, immediatamente, un clamoroso successo d’ascolto. D’altra parte il motivo ben si presta al periodo estivo, solare, contagioso, esso racconta “una storia di riflessione, dove l’amore a volte insegna che non tutto è scontato…”, insomma i suoi eterni tormenti, gli intrecci, le passioni. Non male come input, sopratutto in un momento in cui, dopo l’isolamento forzato, si prova a rinascere a nuova vita, a nuove relazioni, a riprenderci gli spazi creativi ed emotivi che avevamo lasciato in quarantena. E questo motivo va dritto in questa direzione.

Il video è stato girato a Gubbio tra il Park Hotel ai Capuccini, il Teatro romano e il Palazzo dei Consoli, con la regia di Claudio Sannipoli, come apprendiamo dalle note, arricchito dal coinvolgimento di alcuni giovani dall’aspetto giocoso e partecipativo (tra cui anche Luca Bianchini, attore della Compagnia del Teatro della Fama di Gubbio) in un ambiente davvero invitante per le tante bellezze che evoca.

I nostri complimenti.