Differenziata, continuano i controlli. Ianzano su tutte le furie: «Adesso basta con questo schifo!»

Print Friendly, PDF & Email

Controlli serrati sul rispetto dei rifiuti conferiti e su chi abbandona i propri sacchetti lontano dal proprio domicilio.

Non le manda a dire, non usando mezzi termini, il vicesindaco ed assessore all’Ambiente, Angelo Ianzano che sui social esprime tutto il suo dissenso verso chi, nonostante i controlli stringenti di questi giorni dei Vigili Ecologici, continua a non fare, o fare scorrettamente, la raccolta differenziata.

«Anche questa mattina controlli serrati e accertamenti sui rifiuti conferiti dai cittadini – ha scritto stamane Ianzano su Facebook che poi ha proseguito –, in alcune zone di Corso Matteotti e traverse adiacenti, la raccolta corretta è minima. I Vigili Ecologici stanno facendo un ottimo lavoro di sensibilizzazione, sanzionando chi abbandona il proprio rifiuto lontano dal proprio domicilio. Mi auguro che i cittadini di dette zone per il prossimo futuro inizino a collaborare».

Poi l’invettiva si è “spostata” verso un’altra zona “particolare” della città: «Confido nel controllo serale e notturno dei Vigili Ecologici. Adesso dico basta a questo schifo nella zona alta del paese – ha sbottato il vicesindaco – il rifiuto va messo vicino la propria abitazione altrimenti si continueranno a vedere queste situazioni incresciose. Possibile che volete queste brutture nel paese e rischiare sanzioni inutili, quando basterebbe solo mettere il rifiuto vicino la propria abitazione? Mi auguro e confido nella collaborazione dei cittadini» ha concluso l’assessore all’Ambiente che promette controlli ancor più frequenti e rigorosi per stanare i selvaggi di questa incivile pratica che comporta al di là della perdita del decoro della città anche l’aumento della tassa dei rifiuti oltre che il forte rischio di incorrere in sanzioni salatissime.