Polisportiva Sammarco: intervista a Raffaele Ianzano

Abbiamo intervistato il nuovo acquisto del Sammarco, nonché capitano della squadra, Raffaele Ianzano, arrivato la settimana scorsa con la finestra di mercato di dicembre a rinforzare la rosa di mister Franco La Torre.

Raffaele, hai firmato per la Polisportiva Sammarco. Quali le tue emozioni e quali le sensazioni in vista degli obiettivi della stagione.

Innanzitutto la prima cosa che ho deciso di fare è stata quella di sposare il progetto della Polisportiva Sammarco. Nonostante sia un ragazzo del paese, non mi era mai capitata o stata data l’opportunità di vestire la gloriosa maglia di questa società. Per quanto riguarda i nostri obiettivi, con particolare riguardo ad altre società facenti parte del nostro campionato, sicuramente in primis c’è quello di fare bella figura, soprattutto per la gente che ogni domenica è presente allo stadio, poi quello di arrivare più in alto possibile in classifica e addirittura provare quantomeno a vincere il campionato e salire così di categoria.

Dalla Promozione alla Terza categoria. Il perché di questa scelta?

Nonostante noi partecipiamo quest’anno ad un campionato di Terza categoria, è stato l’amore e la passione per la prima squadra della città mi ha portato a fare questa scelta , nonostante tre categorie di differenza tra la nostra e quella in cui militavo lo scorso anno, ovvero la Promozione.

Domenica scorsa, alla tua prima partita subito il mister e la dirigenza ti hanno affidato la fascia di capitano. Quanto pesa questa responsabilità?

Mi ha fatto davvero molto onore indossare la fascia di capitano alla mia prima partita con la Polisportiva Sammarco all’età di 30 anni, infatti fin da piccolo avevo sempre sognato di indossare i colori granata del mio paese. Ora il sogno si è finalmente realizzato.

Ora affronterete tre squadre sulla carta meno attrezzate del Sammarco , che con i nuovi innesti, insieme a te, Nanni, Bonfitto, Lizzadro e Tricarico, si è molto rinforzata. Cosa ti sentiresti di dire ai tuoi compagni di squadra in vista dei prossimi impegni?

Non pensiamo che ci siano squadre più attrezzate o meno di noi. Ce la dobbiamo giocare alla pari con tutti e mai dobbiamo abbassare la guardia e sottovalutare gli avversari. Per restare in scia della capolista, mi aspetto massimo impegno da parte di tutti e faremo il possibile per portare a casa 9 punti e fare l’en plein in modo da chiudere nel migliore dei modi questo 2018.

Raffaele, se domenica ti dovesse capitare di segnare, a chi dedicheresti il goal?

Dedicherò il gol a tutta la società che ha creduto in me e che ringrazierò per avermi dato questa opportunità.

Grazie Raffaele, in bocca al lupo e forza Sammarco!