Raccolta differenziata, a San Marco in Lamis la menzione speciale “Teniamoli d’occhio”

Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina a Bari, presso l’hotel Palace, il vice sindaco Angelo Ianzano ha ricevuto il riconoscimento da parte di Legambiente Puglia nell’ambito della presentazione del “Rapporto Comuni Ricicloni 2018”

Il Comune di San Marco in Lamis ha ricevuto la menzione speciale “Teniamoli d’occhio” riservata alle amministrazioni che, nei primi nove mesi del 2018, grazie all’avvio del porta a porta, hanno raggiunto una media percentuale di raccolta differenziata pari o superiore al 55%. La percentuale raggiunta in città è del 55%.

Legambiente Puglia ha consegnato il premio al vicesindaco e assessore all’ambiente Angelo Ianzano.

Nel circondario la stessa menzione è stata assegnata a San Giovanni Rotondo, che ha raggiunto il 62%. Bene anche Rocchetta Sant’Antonio (61,1%), Manfredonia (56%) e Torremaggiore (57%).

“È stato un onore ricevere quest’anno il riconoscimento di comune virtuoso per la raccolta differenziata, che a fine di ottobre ha raggiunto il 55%”, ha affermato a caldo Angelo Ianzano al termine dell’edizione Comuni Ricicloni Puglia 2018, l’annuale rapporto che fotografa e premia le performance dei Comuni in tema di gestione sostenibile dei rifiuti.

Una percentuale “che potrebbe ancora innalzarsi grazie alle ulteriori iniziative che sono in programma come, ad esempio, le isole ecologiche, il CCR (centro di raccolta comunale) e il controllo del territorio in maniera più stabile con l’aiuto dei vigili ecologici e l’ausilio delle foto trappole”, ha aggiunto il vice sindaco.

“Il ringraziamento per questo risultato logicamente va a tutti i cittadini che hanno collaborato decidendo di cambiare il loro stile di vita, alla ditta Edil Verde e agli operatori ecologici che in questi due anni hanno svolto sul territorio un ottimo lavoro per il raggiungimento dell’obiettivo. Un lavoro in sinergia che ha permesso a San Marco di distinguersi, ancora una volta, non solo per i risultati della raccolta differenziata in sé, quanto per l’impegno civico, sociale e morale dei suoi cittadini. Siamo sulla strada giusta”, ha concluso soddisfatto Ianzano.