San Giovanni Rotondo: crisi politica risolta, riconsegnate le deleghe assessorili

Ricostituita la giunta comunale. Il sindaco Cascavilla: «Ripartiamo senza ulteriori perdite di tempo e nell’interesse della città».

Nominata con Decreto Sindacale la Giunta comunale, che risulta così composta:

Sindaco

CASCAVILLA Costanzo
Politiche turistiche e dei cammini – grandi eventi – cultura e spettacolo – piano urbanistico generale e politiche urbanistiche – sport, impiantistica sportiva – igiene urbana – rigenerazione urbana – pubblica istruzione e servizi scolastici, politiche per l’occupazione e formazione – personale ed organizzazione degli uffici – polizia locale – protezione civile

Assessore

CANISTRO Nunzia

Urbanistica, E.R.P: social housing – toponomastica – patrimonio, demanio, usi civici – paesaggio rurale – centro storico – legalità e trasparenza – tutela degli animali.

Assessore

FINI Rossella

Politiche sociali, di tutela della salute e dell’integrazione multiculturale, politiche abitative – volontariato ed associazionismo – rapporti con Enti – Comunicazione.

Assessore

PASQUA Aurelio

Lavori Pubblici – arredo e decoro urbano – viabilità urbana e rurale – trasporti e parcheggi – verde pubblico, parchi e viali alberati – cimitero

Assessore

LONGO Domenico

Programmazione, bilancio, tributi, contenzioso – attività produttive, sportello unico per le imprese – sviluppo economico – sicurezza e commercio.

Assessore

D’ADDETTA Antonio

Ambiente, agricoltura – innovazioni tecnologiche, politiche energetiche – materie relativi ai sistemi informativi e tecnologici – smart city – assetto territoriale e difesa del suolo.

«Riprendiamo il cammino amministrativo con una squadra collaudata, di sicura affidabilità e capacità di essere pronta a rispondere alle numerose sfide che ci attendono per il progresso di San Giovanni Rotondo. Archiviamo un momento politico non facile da gestire né semplice da risolvere. Abbiamo l’esigenza di fare bene, nell’esclusivo interesse della città, senza ulteriori perdite di tempo e non sprecando le favorevoli occasioni che abbiamo saputo creare e organizzare. Così come siamo aperti a un sereno e costruttivo dialogo con quanti vorranno condividere le nostre stesse prerogative. Non abbiamo fortini da difendere, né tutelare tornaconti personali. Riprendiamo a lavorare per la città, senza alzare muri e senza chiudere porte, per questo ringrazio i partiti e i consiglieri comunali che mi hanno manifestato vicinanza, solidarietà e fiducia, continuando a condividere un progetto di governo della città», sottolinea  sindaco Costanzo Cascavilla.