VIDEO | San Marco in Lamis, la paura corre sul ghiaccio

Eventi che dovrebbero essere normali per un paese di montagna si trasformano puntualmente in emergenze. Intanto sui social pullulano le invettive contro l’amministrazione comunale. Sulla graticola anche l’insufficienza dei riscaldamenti nelle scuole e l’Anas, per le difficoltà a percorrere le strade statali a causa del ghiaccio

Disagi e proteste dei cittadini su tutte le furie per il mancato spargimento di sale su carreggiate e marciapiedi. Auto di traverso, mamme nel panico e pendolari in panne: queste le scene che gli abitanti hanno vissuto sulla propria pelle a causa della patina di ghiaccio che stamattina ricopriva le strade (foto copertina: prolungamento Via Achille Grandi). Il tutto è accaduto a San Marco in Lamis, paese di montagna, dove d’inverno ghiaccio, neve e basse temperature sono costanti fisse come le tasse.

Il The day after tomorrow si è registrato nella zona alta del paese. Paura soprattutto in Via Santa Caterina da Siena, dove diverse auto sono letteralmente scivolate sulla SS 272 andando ad urtare, in alcuni casi, contro le auto che sopraggiungevano (video in basso). Situazione simile nei pressi della discesa di Via Cattaneo.

«Prevedere certe condizioni atmosferiche dovrebbe far parte delle capacità di gestione di un territorio. Di sera, le temperature scendono sotto lo zero da diversi giorni e la salatura doveva essere fatta», protesta un residente che bolla senza mezzi termini come «inaccettabile quanto successo».