San Marco in Lamis, Cis Capitanata: ecco cosa sono “Le Vetrine del Gargano”

Print Friendly, PDF & Email

 “Le Vetrine del Gargano” tra l’elenco del primo gruppo dei 43 progetti approvati e immediatamente realizzabili nell’ambito del Cis per la Capitanata. Importo del finanziamento: 2 milioni e 600 mila euro. Si tratta di un’area strategica situata a Borgo Celano lungo la SS. 272, nel tratto San Marco in Lamis – San Giovanni Rotondo, pensata per sviluppare e promuovere la produzione artigianale locale. La filosofia alla base dell’idea progettuale è “vendo perché espongo ciò che produco”

Gli imprenditori del territorio locale, attraverso numerose istanze fatte pervenire all’Amministrazione Comunale, hanno richiesto nel corso degli anni l’individuazione di un’area idonea a sviluppare e promuovere le proprie attività. Per rispondere alle esigenze degli imprenditori locali, a seguito di un’attenta analisi del territorio comunale, privo in effetti di aree idonee a sviluppare e promuovere la produzione artigianale locale, è stata individuata un’area strategica, con estensione di circa 4,70 ettari, situata a Borgo Celano lungo la SS. 272, nel tratto San Marco in Lamis – San Giovanni Rotondo.

Il toponimo “Le Vetrine del Gargano” sintetizza in modo ottimale la volontà dell’Amministrazione Comunale di offrire agli imprenditori locali un’area all’interno della quale essi possano produrre, esporre e commercializzare i prodotti dell’intero territorio locale, sfruttando il continuo flusso di pellegrini e turisti diretti verso il vicino Santuario di San Pio da Pietrelcina.

Per concretizzare la volontà dell’Amministrazione Comunale, durante la fase di redazione del Piano Urbanistico Generale (PUG) del Comune di San Marco in Lamis, l’area in questione (contesto “A2”) è stata inserita tra i “Contesti urbani per attività di nuovo impianto”. Il PUG è stato definitivamente approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 22/04/2014 ed ha acquistato efficacia, ai sensi dell’art. 11, comma 13, della L.R. n. 20/2001, a partire dal 11/07/2014.

Descrizione del progetto

L’idea progettuale è quella di urbanizzare un’area all’interna della quale gli imprenditori locali possano trovare le condizioni ottimali per sviluppare e promuovere le proprie attività. È prevista la realizzazione di una superficie utile lorda massima pari a 7.925,00 mq, in grado di soddisfare le esigenze di circa 17/18 imprenditori locali. “Le Vetrine del Gargano” ospiteranno esclusivamente attività artigianali locali a basso impatto ambientale. Non saranno ammesse attività le cui lavorazioni possano provocare una qualunque forma di inquinamento; nel contempo, saranno agevolate start-up giovanili, attività innovative o ad alto contenuto tecnologico, nonché iniziative imprenditoriali femminili. La filosofia alla base dell’idea progettuale è “vendo perché espongo ciò che produco”. Gli imprenditori locali si troveranno nella condizione di presentare ed offrire i propri prodotti ad una vasta platea, nazionale ed internazionale, di possibili acquirenti. I pellegrini ed i turisti diretti verso il vicino Santuario di San Pio da Pietrelcina, attraversando la SS. 272, incuriositi da questo particolare “outlet” di artigianalità locali, saranno indotti a fermarsi per scoprire i prodotti ed i servizi offerti.

Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti opere di urbanizzazione primaria e secondaria necessarie per l’insediamento delle attività artigianali: strade; marciapiedi; pubblica illuminazione; rete elettrica; rete idrica; rete fognaria; rete gas metano; rete acque bianche con punto di raccolta; rete telefonica; parcheggi pubblici;  verde pubblico e un centro servizi.

Allegati: Relazione