VIDEO | Foresta Umbra, cinghiale a spasso tra i turisti

Print Friendly, PDF & Email

Un cinghiale libero e felice tra i turisti che affollano lo spazio dove sono ospitati numerosi daini. Per nulla intimorito e tra lo stupore generale, il piccolo ungulato è arrivato scodinzolando in cerca di cibo e qualche carezza.  È quanto accaduto ieri in Foresta Umbra, area naturale protetta del Parco Nazionale del Gargano e Patrimonio mondiale dell’Umanità (Unesco) grazie alla presenza di faggi secolari che, in alcuni casi, raggiungono fino a 45 metri di altezza e 350 anni d’età.

A quanto si è appreso la presenza del cinghiale in zona non è una novità. «Ormai i turisti lo trattano come un animale da compagnia», ha raccontato divertito un addetto ai lavori.

Ma gli incontri con gli abitanti della Foresta non finiscono qui. Spostandosi nelle vicine aree da pic-nic, per i più fortunati sarà possibile fare uno spuntino in compagnia di una simpatica volpe. «La vedrete spuntare da qualche cespuglio, pronta ad elemosinare il contento del vostro cestino. Però non date da mangiare agli animali selvatici, sanno reperirlo autonomamente. Tale comportamento, anche se in buona fede, potrebbe risultare loro dannoso o addirittura fatale».