San Giovanni Rotondo: si rifiuta di pagare parcheggiatore abusivo e viene minacciato con un sasso, arrestato un uomo

Print Friendly, PDF & Email

Durante un servizio preventivo per il controllo del territorio svolto presso l’area internazionale del Santuario di San Pio, teso al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi, particolarmente avvertito dai cittadini di tutta la provincia foggiana e ancor di più da quelli residenti nel Comune di San Giovanni Rotondo anche in relazione al costante flusso di turisti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un parcheggiatore abusivo 33enne, residente nella cittadina garganica, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti di polizia, resosi responsabile di una tentata estorsione nei confronti di uno studente di Rignano Garganico.

L’autore dell’azione criminosa, secondo la ricostruzione degli investigatori, avrebbe avvicinato la vittima, appena uscita dall’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, mentre parcheggiava la sua autovettura, chiedendo un compenso economico offrendo in cambio la “tutela” del mezzo e, ricevuto un diniego dallo studente, avrebbe scagliato un sasso per colpire proprio tale autovettura con l’intento così di danneggiarla, a titolo di evidente ritorsione.

La vittima, quindi, ha allertato subito una pattuglia dell’Arma che, a sua volta, ha informato dell’accaduto la Centrale Operativa, diramando quindi le ricerche del 33enne. L’uomo è stato così in breve tempo rintracciato e condotto in caserma e, su disposizione del PM di turno, è stato infine condotto presso il carcere di Foggia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’operazione di Polizia Giudiziaria portata a termine dai militari dell’Arma è il frutto di un costante impegno dei Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia teso al duro contrasto di questo fenomeno. Prova tangibile sono, infatti, anche i numerosissimi servizi svolti anche negli ultimi giorni, grazie ai quali è stato possibile elevare ben otto contravvenzioni a parcheggiatori che occupavano la carreggiata per deviare gli automobilisti, nonché tre sanzioni ad altri parcheggiatori abusivi. In tali servizi, poi, sono state sequestrate due autovetture sprovviste di copertura assicurativa e rinvenuto e restituito al legittimo proprietario un mezzo rubato. (lattacco.it)