Un disco, una storia: “Vasco – Modena Park”

Print Friendly, PDF & Email

Sapete chi sono gli A-ha? (c’è poco da ridere…) sono tre (ex) ragazzi norvegesi che in oltre 30 anni di musica hanno prodotto solo 10 album (sono pochi…) Conosciuti soprattutto (o addirittura: per solo) aver cantato la canzone “Take on me” del 1985. Da allora hanno proseguito un successo che è sfociato nel 1991, quando a Rio in Brasile raccolsero 198.000 spettatori paganti per un solo artista. Suonavano musica Synth-pop(?!) Non mi chiedete cosa significa e soprattutto dove si trovi il confine tra pop e non pop. E da allora io (e non solo io…) ho perso le tracce di questi A-ha.

E vogliamo impazzire per questo terzetto norvegese “che fa musica” con i sintetizzatori (sic…) e non considerare il concerto di due anni fa di Vasco Rossi che ha battuto non solo i “norvegesi computerizzati”, ma qualsiasi altro gruppo o cantante solista di tutto il mondo, totalizzando oltre 220.000 presenze in una sola sera con pubblico pagante??

Qualcuno dice: Vasco Rossi non fa il rock. E anche se fosse, qual è il problema?? Ma perché i concerti storici, quelli belli!! devono essere rock?? Questa fesseria chi l’ha messa in giro?????? Se Julio Iglesias avesse a suo tempo raccolto centinaia di migliaia di persone in un solo concerto, doveva vergognarsi?? (Umanità: cerca di ragionare!!! ce la fai???? Io dico di no!!!) 

Ma cosa è rock e cosa non lo è??? Adesso alcuni tuttologi ci diranno dove si trova la linea di demarcazione tra i generi musicali (eh sì, ci sono anche quelli che ci danno lezioni di musica!!!) E soprattutto: ma cosa CAZZO CE NE FREGA DEL ROCK!!!!! Ce l’ha ordinato un’entità superiore che dobbiamo ascoltare per forza ‘sta cosa????

Che cosa è l’acid jazz? Il jazz andato a male? E il black metal? Un metallo arrugginito? E il chimica beat? Quello cantato dai cantanti con i baffi e capelloni che volevano laurearsi in chimica? E il crossover? Un pallone calciato male dalla bandiera del calcio d’angolo? E il glam rock? Un genere fatto da cantanti con piume di struzzo? E il grunge? È quando un cantante non sa cosa cantare e rimugina? E il liscio? Quando non si riesce a colpire un pallone?

Come previsto (in senso ironico) i siti e l’informazione estera, ignorarono quel concerto di Vasco Rossi: nessuna traccia di notizie che riguardasse il concerto di Modena, oltre le nostre Alpi, è stata registrata. Vasco Rossi nel 2017 ha fatto un concerto straordinario!! Suonato come dio comanda e durato oltre tre ore!! Su questo non si discute. Non possono piacere le sue canzoni, ma l’impatto spettacolare ed emotivo del concerto c’è stato tutto!!

E da quella esperienza nacque questo triplo album di cd, con due dvd del concerto dal vivo, il tutto in un cofanetto arricchito con un libretto pieno di foto straordinarie! La registrazione è impressionante: musica pulitissima, e non è registrata in studio. Credetemi. La stessa qualità la si può ascoltare vedendo i dvd allegati. Anche le immagini sono straordinarie, e vennero trasmesse in diretta da Rai 1, anche se non tutto il concerto. La stessa bellezza di registrazione la possiamo ascoltare in un altro album dal vivo di Vasco Rossi: “Vasco London Instant Live 04.05.2010”.

La differenza la fa senza dubbio il chitarrista Stef Burns, che ha sostituito quello precedente, il bravissimo e sfortunato Massimo Riva (morto a 36 anni), “fratello” di Vasco Rossi, al quale ha dedicato il brano “Gli angeli”. Un disco/concerto che rimarrà nella storia della musica italiana. In quella estera no, non siamo inglesi o americani: sono loro che “sanno” chi è bravo e chi no!

Mario Ciro CIAVARELLA AURELIO