VIDEO|Strage San Marco in Lamis, imprenditore coraggioso testimonia: «I killer erano 3, sono scappati dopo 2 minuti»

Print Friendly, PDF & Email

Teso ed emozionato, Antonio Pazienza è comparso davanti ai giudici della Corte d’Assise di Foggia. E ha parlato degli assassini: “Hanno agito con calma, senza movimenti maldestri, poi sono saliti nell’auto e sono andati via”.

Entra nel vivo il processo alla strage di San Marco in Lamis del 9 agosto 2017. In Corte d’Assise a Foggia Giovanni Caterino, il 39enne di Manfredonia ritenuto basista del commando armato. In aula gli avvocati della difesa, quelli delle parti civili e la pm della DDA, Luciana Silvestris. Primo dei testi ad essere ascoltato, Antonio Pazienza, imprenditore agricolo proprietario di un terreno poco distante dal luogo della strage. Emozionato, teso ma allo stesso tempo coraggioso, Pazienza ha risposto a tutte le domande poste dalla pm e dal legale di Caterino, l’avvocato Giulio Treggiari. Un racconto molto forte, d’impatto.

CLICCA QUI per continuare la lettura dell’articolo su l’Immediato.net