Mafia e droga sul Gargano, 15 arresti e oltre 100 militari all’opera

Print Friendly, PDF & Email

Scattano le manette sul Gargano per associazione a delinquere dedita al traffico di ingenti quantitativi di stupefacenti e porto illegale di armi. Reati aggravati dalla mafiosità.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Foggia, con il supporto dei Reparti specializzati dell’Arma dei Carabinieri, su delega della Procura della Repubblica – D.D.A di Bari, sono impegnati dalle prime ore di oggi in una vasta operazione antimafia su Vieste e non solo, convenzionalmente denominata “Neve di Marzo”, dove è recentemente tornata ad infiammarsi una sanguinosa faida tra schieramenti opposti che si contendono il controllo delle attività illecite dell’area (traffico di sostanze stupefacenti ed estorsioni in particolare).

Oltre a numerose perquisizioni, anche con l’impiego di unità cinofile dei carabinieri, è in corso di esecuzione un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di quindici soggetti pregiudicati per associazione a delinquere dedita al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, la detenzione e il porto illegale di armi, anche da guerra, aggravate dallo scopo di avvantaggiare la compagine mafiosa.

CLICCA QUI per continuare la lettura dell’articolo su l’Immediato.net