San Marco in Lamis, Reddito di Cittadinanza e Plastic free: M5S presenta due mozioni

Print Friendly, PDF & Email

Visto il decreto del Ministro Nunzia Catalfo che definisce l’attivazione dei lavori di pubblica utilità che i beneficiari di Reddito di cittadinanza dovranno effettuare presso il Comune di residenza, ieri è stata presentata dal consigliere comunale Leonardo Coco (M5S) «una mozione che impegna il Sindaco, gli assessori, la Giunta e l’Amministrazione comunale a sottoscrivere apposita convenzione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, affinché l’Amministrazione comunale possa giovarsi – spiega Coco – in molteplici settori, della collaborazione dei beneficiari del reddito di cittadinanza, ad esempio per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità a tutela del patrimonio pubblico o ambientale, per le attività pertinenti alle specifiche professionalità dei percettori, per le attività di pulizia, di cura del decoro e del verde pubblico, per la realizzazione di progetti culturali che assecondino anche le inclinazioni e le competenze dei beneficiari».

Inoltre, sempre dal Movimento 5 Stelle di San Marco in Lamis, è stata presentata una seconda mozione che impegna l’esecutivo di Palazzo Badiale ad aderire alla campagna “Plastic Free Challenge” lanciata dal Ministro dell’Ambiente, nonché a predisporre ogni azione necessaria affinché nelle sedi Comunali e di competenza, vengano eliminati tutti gli articoli in plastica monouso, con particolare riguardo a quelli legati alla vendita (diretta o per mezzo di distributori automatici) ed alla somministrazione di cibi e bevande. «Un percorso con obiettivi precisi individuati, monitorati e relazionati per ogni anno, al fine di ridurne al minimo l’utilizzo sino alla completa eliminazione della plastica all’interno dell’Istituzione del Comune di San Marco in Lamis», ha tenuto a sottolineare Leonardo Coco.