Coronavirus, caso sospetto a San Severo: paziente trasferito a Bari

Print Friendly, PDF & Email

La ASL Foggia fa sapere che, nella serata di ieri, è stato registrato un caso sospetto di Coronavirus presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di San Severo.

“Il paziente è stato trasferito a Bari dove sono in corso i controlli come da protocollo. Si è in attesa dei risultati degli esami di rito.

Da ieri sera, per tutta la notte e ancora questa mattina, la Direzione Generale si è attivata anche in stretta collaborazione con i rappresentanti delle istituzioni locali e le forze dell’ordine. L’obiettivo è stato quello di tracciare una mappatura della eventuale catena di contagio.

Sono stati effettuati sopralluoghi e sono state raccolte da familiari e parenti tutte le notizie utili a ricostruire contatti e movimenti del paziente. Di tutto questo è stato informato il presidente Emiliano. Vi è stato, inoltre – si legge ancora nela nota stampa –, un contatto attivo con il prefetto di Foggia a cui va il ringraziamento della Direzione per la disponibilità e l’impegno. Il trasferimento del paziente a Bari è avvenuto in sicurezza, a bordo di una ambulanza attrezzata per l’eventuale trasporto di “casi sospetti”, con personale munito dei dispositivi di protezione individuale (DPI) nelle disponibilità del 118 e in massima sicurezza.

Subito dopo, sono partite le attività di sanificazione dei locali del Pronto Soccorso di San Severo. Conclusa la prima fase, questa mattina, per prudenza, verrà effettuata una ulteriore sanificazione.

È stata avviata, inoltre, la procedura di profilassi per gli operatori che hanno avuto contatti con il paziente. Nel contempo è stata sospesa provvisoriamente l’attività del Pronto Soccorso, ma non i ricoveri che vengono gestiti direttamente dalle Strutture operative di competenza”.