Cera, Sanitaservice: «Chi figli e chi figliastri?»

Print Friendly, PDF & Email

“Sanitaservice ASL FG dia seguito ai concorsi di autisti e soccorritori svoltisi qualche mese fa, consentendo, ove ne ricorrano le condizioni, la stabilità dei lavoratori”. A dirlo in una nota è il consigliere regionale Napoleone Cera, che questa mattina ha presentato una interrogazione urgente all’assessore alla sanità Michele Emiliano.

“Non si capisce – aggiunge Cera – come a seguito dei pensionamenti, dello spostamento dei dipendenti ASL ad altre mansioni, dell’apertura di alcune postazioni del 118 definite oggi sperimentali, non c’è stata una uniformità di comportamento con i lavoratori assunti da Sanitaservice prima di Gennaio 2020”.

“Dal mese di gennaio 2020 la Sanitaservice FG, infatti, ha assunto diverse persone con qualifiche di autista e soccorritore utilizzando le graduatorie dei concorsi, ma optando per un contratto a tempo determinato di 5 mesi, presentando una grave illogicità di comportamento e una evidente disparità di trattamento rispetto alle originarie contrattualizzazioni e una approssimazione organizzativa suscettibile di critica generalizzata – continua Cera – per questo ho presentato una interrogazione urgente al Presidente Emiliano per chiedere quali siano i motivi che hanno spinto a un diverso comportamento nell’assunzione degli autisti e soccorritori nella Sanitaservice ASL FG, quali siano i criteri e i parametri che giustificano la diversità di comportamento contrattualistico con i primi assunti, quale siano i motivi per i quali non si proceda alla stabilizzazione immediata del personale occorrente per le figure di autista e di soccorritore”

E conclude: “Sono certo che il Presidente Emiliano metterà in campo tutte le azioni possibili per l’analisi della problematica sollevata e la risoluzione del problema”.