Grandi Cuochi all’Opera, nel nome del pane

I protagonisti del pranzo Grandi Cuochi all’Opera di domenica 28 ottobre, ore 12. Da sinistra in alto, in senso orario: Antonio Cera, Lucia De Prai, Andrea Ribaldone, Enrico Croatti, Paco Magri e Antonio Guida. Donazione minima 100 euro. Informazioni e prenotazioni +39.392.7718965 e 800.825144

Anche quest’anno, per l’ottava stagione di fila, Identità Golose cura “Grandi Cuochi all’Opera”, tradizionale pranzo benefico organizzato a favore della mensa dei poveri dell’Opera San Francesco, importante istituzione milanese fondata nel 1959 dai Frati Cappuccini di viale Piave, a Milano.

Il pranzo è un’occasione per celebrare un momento in cui tradizionalmente le famiglie si raccolgono intorno a una tavola imbandita per qualcosa di più di un semplice pasto: è anche un modo per ritrovare quell’unità e quel calore di cui non tutti possono godere. Persone sole, che hanno perso il lavoro o non hanno una casa, oppure non hanno più una famiglia, le persone a cui dedica il proprio lavoro l’Opera San Francesco.

Le donazioni raccolte domenica verranno interamente destinate al sostegno della mensa guidata di Padre Maurizio Annoni: è un servizio storico di OSF, al quale ogni giorno si rivolgono migliaia di persone in difficoltà. OSF offre gratuitamente quasi 800mila pasti all’anno (più di 2.400 al giorno). Nel 2016 ha anche offerto 12.277 cambi d’abito, 66.497 docce, curato 33.985 persone e distribuito oltre 52.247 farmaci.

Anno dopo anno, Paolo Marchi invita importanti nomi della gastronomia italiana per comporre un menu speciale, con un tema diverso a ogni edizione. Quello scelto per il pranzo di domenica 28 ottobre prossima, inizio alle ore 12, è “Bontà a tutto pane, dal benvenuto al dolce”, una cavalcata scandita nel segno dell’alimento più buono e prezioso.

Continua la lettura…