VIDEO | Alfredo Della Bella su Rai 1, ecco la San Marco che ci piace

Print Friendly, PDF & Email

«Sono di San Marco in Lamis, la città delle Fracchie». Ha esordito così Alfredo Della Bella, presidente dell’associazione “Le Fracchie di San Marco in Lamis”, in apertura della puntata del game show televisivo i “Soliti ignoti- Il ritorno” andata in onda ieri sera, sabato 20 ottobre, su Rai 1.

Il commerciante, titolare del negozio di biancheria per la casa “Fra le nuvole”, è stato protagonista di una puntata al cardiopalma: ha indovinato tutte le identità, raggiungendo il montepremi massimo di 250mila euro, poi dimezzato per ottenere il grado di parentela dell’ignoto. Successivamente le cose non sono andate altrettanto bene e Alfredo è tornato a casa a mani vuote.

«Aver partecipato al programma per me è già una vittoria, ancor di più per aver portato la fracchia in tutte le case degli italiani», ha poi riferito Della Bella a sanmarcoinlamis.eu. Che dire: il presidente dell’Associazione “Le Fracchie” è stato a dir poco bravissimo. Mai una sbavatura, sicuro di sé e una presenza scenica inappuntabile hanno fatto di Alfredo, almeno per una sera, «l’orgoglio di essere sammarchese».

E i commenti per strada questa mattina si “sprecano”: «In un momento così buio per la nostra città (per i noti fatti di cronaca, ndr) aver visto la San Marco migliore, quella che inorgoglisce e le fracchie in prima serata su Rai 1, è stato sicuramente un bel salto di qualità in termini d’immagine e di promozione per il nostro territorio».

«Bellissima gara, emozionante e straordinaria pubblicità per San Marco. Bravissimo, di meglio non si poteva fare!», questo più o meno invece il tenore dei commenti pubblicati a pioggia su Facebook subito dopo la puntata.

Alfredo Della Bella ha poi donato ad Amadeus la riproduzione di una Fracchia, l’enorme torcia di legno trasportata su carrelli ormai divenuta simbolo della cittadina garganica e che caratterizza il rito del Venerdì Santo a San Marco in Lamis.