Rignano Garganico, seconda e terza tappa del Presepe vivente tra vicoli e sapori della tradizione

Print Friendly, PDF & Email

Regolare e costante il flusso di visitatori che ha affollato le stradine del centro storico rignanese per la seconda giornata del Presepe vivente di Rignano Garganico, tenutasi, come di consueto, il 26 dicembre dalle ore 16 alle 21.

I visitatori, provenienti sia dai Comuni vicinori sia da altri Comuni della Capitanata, si sono immersi per un attimo nelle atmosfere della civiltà contadina degli anni 30, potendo assaporare anche i prodotti tipici di un tempo, preparati con cura dai figuranti nelle varie botteghe, per arrivare poi alla natività che quest’anno per la prima volta, vede avvicendarsi, nella rappresentazione di San Giuseppe, Maria e Gesù bambino, le famiglie che hanno avuto un bimbo  o una bimba nel corso del 2018.

I prossimi appuntamenti sono previsti per il 30 dicembre  dalle ore 16 alle 21

Come per gli anni passati il Presepe vivente, fa sapere il Presidente, Giuseppe Palladino, si apre ad altre realtà e collaborazioni con altre associazioni di volontariato che quest’anno hanno portato al coinvolgimento dei Comuni vicinori di San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo, con tre cortei dei Re Magi previsti a partire da  giorno 5 Gennaio dalle ore 16, 00  a San Giovanni Rotondo, con partenza dal Convento dei frati Cappuccini per giungere a piazza dei Martiri, dove saranno allestiti la  “Natività”, la “Casa di Erode”  e vari stand per la degustazione dei prodotti tipici del Gargano; il 6 Gennaio sarà la volta di un doppio appuntamento, quello mattutino delle 10,00 a San Marco in Lamis con partenza dei Re Magi, da Porta San Severo per passare attraverso Corso Matteotti in centro cittadino, e quello pomeridiano delle 16,00 a Rignano Garganico  da Piazza San Rocco verso la natività allestita in Largo Palazzo, in occasione del quale ci sarà la serata conclusiva del presepe vivente di Rignano Garganico, prevista per 6  Gennaio, sempre dalle ore 16 alle 21 nel centro storico cittadino.

L’evento gode anche quest’anno di importanti patrocini e collaborazioni, ad iniziare da quello della Regione Puglia, della Provincia di Foggia, del Comune di Rignano Garganico, del Parco Nazionale del Gargano,  le Forze dell’Ordine, alla Parrocchia Maria SS Assunta, all’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco, alla Pro Loco Rignano Garganico, al Consorzio Pro Loco Gargano, delle Associazioni di volontariato e Protezione Civile, A.N.VV.F.C. e SOS SM 27, rispettivamente di Rignano Garganico e San Marco in Lamis, dell’Associazione di Volontariato Accademia Rurale del Gusto,  gli Amici di San Rocco, al Centro Studi Paglicci, Posta Ruggiano del Gargano, nonché di molte altre aziende  e dei tanti volontari che hanno contribuito alla buona realizzazione dell’evento.