Rituali del fuoco, Cera: «Ora la palla passa ai Comuni». Ecco il regolamento

Nota stampa di Napoleone Cera, presidente del Gruppo Popolari alla Regione Puglia 

«Un altro passo nel processo identitario della Puglia, riservato a quelle comunità che, attraverso i rituali del fuoco, tengono vive antiche tradizioni che rappresentano un patrimonio culturale per l’intera Puglia.
La Giunta regionale ha licenziato il regolamento sui rituali legati al fuoco, dopo che circa un anno fa, una mia proposta di legge aveva ottenuto il voto bipartisan del Consiglio regionale.

Con il provvedimento giuntale si regolamenta l’accesso al registro da parte dei Comuni e dei soggetti che organizzano rappresentazioni rievocative di rilevanti avvenimenti a carattere storico religioso sul territorio pugliese.
Con la legge regionale si è voluto dare piena rilevanza istituzionale ad eventi come le fracchie di San Marco in Lamis o la Focara di Novoli, solo per citare le più significative manifestazioni che caratterizzano i rituali del fuoco.

Ora la palla passa ai Comuni, alle fondazioni e alle associazioni pugliesi per organizzare manifestazioni sempre più coinvolgenti a tutela del patrimonio materiale e immateriale della nostra regione», conclude il consigliere regionale di San Marco in Lamis, Napoleone Cera.

In allegato il REGOLAMENTO DEI RITUALI FESTIVI LEGATI LA FUOCO