Efficientamento energetico “De Carolis”, Merla: «Errore di valutazione. Polemiche premature»

Print Friendly, PDF & Email

Non una bocciatura, ma al massimo una “sospensione del giudizio”. Il riferimento è al progetto per l’efficientamento energetico della scuola media “Francesca De Carolis” presentato a suo tempo dal Comune di San Marco in Lamis alla Regione Puglia, la quale – rifacendosi all’Avviso 40/2017 – si propone di attuare la Direttiva europea 2010/31/UE sulla prestazione energetica degli edifici, nonché la Direttiva europea 2012/27/UE sull’efficienza energetica.

L’intento è quello di fornire contributi finanziari alle Pubbliche Amministrazioni che intendono beneficiare di finanziamenti comunitari al fine di realizzare iniziative volte all’efficientamento energetico e/o di produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici pubblici.

Secondo la graduatoria provvisoria pubblicata sull’Albo digitale di Via Capruzzi, il Comune di San Marco in Lamis non è stato ammesso al finanziamento. Almeno per il momento. E questo non per inettitudine degli uffici o della giunta di Palazzo Badiale, ma a causa “di un macroscopico errore di valutazione del progetto”. A sostenerlo è il Sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla.

“Basta leggere bene l’art. 6 del bando per capire che la valutazione è errata. Il comune di San Marco in Lamis– spiega documenti alla mano Michele Merla – ha fatto registrare un punteggio pari a 3.04, mentre l’articolo prevede l’esclusione sotto i 2 punti”.

Pertanto, continua il sindaco “il consigliere Potenza piuttosto che gioire delle disgrazie eventuali, aiutasse la nostra comunità a capire le ragioni di queste valutazioni superficiali e non conformi”. Inoltre, “essendo una graduatoria provvisoria, e questo Potenza lo sa benissimo, chiederemo di riconsiderare le nostre osservazioni. Dunque – conclude il primo cittadino – è del tutto prematuro dire che siamo stati esclusi perché incapaci”.