Bella e limpida vittoria esterna del Sammarco di Gigi Di Claudio sul Poggio Imperiale

Print Friendly, PDF & Email

Doppietta di capitan Ianzano, in rete anche Nanni e Masullo

Tempo piuttosto caldo al comunale “Sampietro” di Poggio Imperiale per il match mattutino (inizio 10,30) tra la Polisportiva Sammarco e l’ASD Poggio Imperiale Calcio diretto dal Sign. Francesco Fortunato di Foggia.

I ragazzi di Luigi Di Claudio vogliono riscattarsi dopo la deludente prestazione di San Severo.

Il mister stavolta schiera la squadra granata con un inedito 4-4-2:  Tricarico in porta; Cursio M. e  Pasqua centrali difensivi; La Sala e Poppa terzini; a centrocampo, vista la pesante assenza di Giuseppe Gemma, viene proposto Coletta come mediano insieme a Tancredi, sugli esterni Masullo a sinistra e Gisolfi a destra (all’esordio da titolare); in avanti capitan Ianzano e Nanni.

La partita comincia subito con una certa grinta da parte di entrambe le squadre, il Poggio non vuole di certo fare da sparring partner e lotta su ogni pallone con tenacia, ma col passare dei minuti il maggiore tasso tecnico della squadra ospite viene fuori e per ben due volte Ianzano viene a trovarsi pericolosamente a tu per tu con il portiere sfiorando la rete. Di Claudio ha indovinato lo schieramento e Colletta, nell’inusuale ruolo di mediano (è un terzino), smista palloni sulle fasce e in profondità da vero playmaker, supportato ottimamente dal buon Tancredi. La difesa tiene bene gli spazi e le marcature con gli interventi di chiusura sempre precisi di Pasqua e Cursio; solo su due calci d’angolo i padroni di casa si renderanno pericolosi. Sulle fasce laterali gli esperti La Sala e Poppa danno sicurezza ai giovani Gisolfi e Masullo che possono così tentare in scioltezza le loro sortite in avanti. La punta Nanni infastidisce continuamente la difesa azzurra con i suoi allunghi in velocità  e con gli scambi con Ianzano.

Il Sammarco diventa sempre più padrone del campo col passare dei minuti, il goal è ormai nell’aria ed arriva alla mezzora da un’azione in velocità: palla lanciata in area da Masullo dalla sinistra, Ianzano interviene sulla destra indirizzando la palla verso il secondo palo dove Nanni calcia di sinistro ributtandola al centro dove Ianzano ribadisce in rete. Zero uno.

La Polisportiva, non paga del vantaggio,  continua a macinare gioco, i padroni di casa provano a reagire ma ottengono una sola vera occasione su un calcio d’angolo conclusosi con un colpo di testa finito fuori.

Al 45’ arriva il secondo goal di Ianzano con un bel diagonale infilato nell’angolino della porta difesa dall’esperto  Mascolo. Gioia sulla panchina granata per il meritato doppio vantaggio che chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa la trama non cambia anche se il Poggio Imperiale, non domo,  continua a lottare con grinta su ogni pallone. Al 50’ Gisolfi riceve la palla all’altezza del dischetto e colpisce clamorosamente il palo. Successivamente prende una brutta botta sullo stinco ma riesce stoicamente a restare ancora in campo.

Al 70’ Nanni si invola in contropiede, bruciando sullo scatto due difensori avversari, e segna così la rete dello 0 a 3.

Ormai il risultato è messo al sicuro per il Sammarco. Così negli ultimi  venti minuti Di Claudio fa entrare forze fresche: entra Antonio Cursio per Gisolfi e Lizzadro (preservato in quanto diffidato) per Nanni (già ammonito e a rischio espulsione) l’autore dell’ultima rete.

Dopo soli 4 minuti arriva il quarto goal: Masullo affonda sulla sinistra, tira verso il centro, il portiere azzurro prova ad intercettare il tiro ma la sfera gli sfugge tra le mani finendo dall’altro lato sulla destra dove è appostato Ianzano che la raccoglie e, mentre il portiere gli va incontro, la ridà dall’altra parte a Masullo che non può che spingerla in rete. Zero a quattro e match ormai in ghiacciaia.

Negli ultimi 15 minuti c’è spazio anche per il difensore Bonfitto che viene proposto in avanti al posto di Ianzano, autore di una bella prestazione e di una doppietta personale, che lascia la fascia da capitano all’esperto Pasqua; in seguito viene chiamato in causa anche il giovanissimo portiere Antonio Villani, alla sua terza presenza stagionale, che rileva un Tricarico oggi praticamente inoperoso. L’incontro termina senza altre emozioni.

Ottima la prestazione della Polisportiva e del suo tecnico, indovinato lo schieramento iniziale con le diverse novità e i cambi appropriati;  buona anche la prestazione del direttore di gara.

Con i tre punti guadagnati il Sammarco rosicchia due punti alle due squadre di testa che hanno pareggiato, tenendosi ancora ancorata alla zona playoff.