Amministrative San Giovanni Rotondo: niente primarie, sarà Michele Crisetti il candidato del centrosinistra

Print Friendly, PDF & Email

Tramontata definitivamente l’ipotesi di primarie di coalizione, il centrosinistra ha scelto il candidato del Pd, saranno quattro i candidati alla carica di sindaco, ci sarà anche il candidato di Rifondazione. Lo si legge sulle pagine del quotidiano on line “Il Fatto del Gargano”.

Fumanata bianca nel centrosinistra, Michele Crisetti (nel riquadro della foto-copertina) dovrebbe correre la partita per Palazzo San Francesco, nella coalizione anche una parte del Gruppo Misto e Gaetano Cusenza. 

Sarà una sfida a quattro: il centrodestra con Giuseppe Mangiacotti, il centrosinistra con Michele Crisetti, il Movimento cinque stelle con Nunzia Palladino e il candidato di Rifondazione Comunista che potrebbe essere il segretario del circolo Roberto Cappucci. Ci potrebbe essere anche una quinta candidatura, quella di Gerardo Scaramuzzi a capo di un gruppo di civiche. 

Rifondazione ha abbandonato, dopo quaranta giorni di trattative, il tavolo del centrosinistra. “Il Partito della Rifondazione Comunista parteciperà con una propria lista e un proprio candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio e lo farà con il proprio simbolo: quello del lavoro, dei diritti, della pace, il simbolo nel quale, milioni di donne e uomini, dal dopoguerra a oggi si sono identificati. Abbiamo lavorato alla costruzione di una coalizione che fosse di reale alternativa e di rottura con pratiche e uomini del passato, che fosse inattaccabile sul piano morale e coerente sul piano politico. Ci abbiamo provato con forza, mettendo da parte pregiudizi, diffidenze e lanciando anche un appello pubblico per la costruzione di una lista civica di sinistra che potesse rafforzare la coalizione di centro-sinistra. Ma tutto questo non è bastato. Ad oggi quel progetto è altro, si è snaturato”Motiva così la rottura Rifondazione.