Continua il botta e risposta, l’UdC: «Come sempre l’Amministrazione fa cagnara, perché sbagliando impara?!»

Print Friendly, PDF & Email

Non è tardata ad arrivare la controreplica dell’UdC alla nota a firma dell’Amministrazione comunale pubblicata poco fa, di seguito il testo integrale.

Non avevamo dubbi sul fatto che gli esponenti dell’Amministrazione del dott. Merla (circa l’assunzione vigili, il Parco Dinosauri, il manager del commercio, ecc.) avrebbero preferito far finta di prendere fischi per fiaschi (sì, far finta, perché stentiamo a credere possa trattarsi di incapacità di leggere e comprendere), anziché rispondere da persone responsabili della cosa pubblica.

Assunzione vigili.

Hanno fornito una risposta sul perché non hanno fatto loro un avviso pubblico per i vigili urbani e ne prendiamo atto.

Ma, la “dichiarazione” di dissesto non c’entra niente con le “cause che hanno determinato il dissesto”, che restano (le cause) quelle indicate dal Revisore dei Conti.

Cause che non vengono minimamente messe in discussione dall’Amministrazione del dott. Merla, che all’epoca della formazione di alcune di tali cause era però assessore in altra amministrazione: il dott. Merla, quindi, ha la sua razione di responsabilità nell’aver determinato il dissesto.

Parco dei Dinosauri e Parco Avventura.

Prendiamo atto che l’Amministrazione del dott. Merla considera il Parco dei Dinosauri non più un patrimonio del Comune di San Marco e che, evidentemente, rinuncia anche ai proventi che da quella struttura dovevano entrare nelle casse del Comune, non dicendo se e quanto finora è stato versato nelle stesse casse, visto il cambio di gestione.

Inoltre, non ci dicono quali “provvedimenti di competenza” hanno adottato in base alla esplicita richiesta dell’Ente Parco del Gargano.

Anche sul Parco Avventura e sul parcheggio preferiscono deviare il discorso su un binario morto per non dire se le strutture sono effettivamente utilizzate e quanto rendono.

Manager del Distretto Unico del Commercio.

Non chiedevamo della selezione, ma se vi fosse una qualche incompatibilità del designato, formale o di altro genere, date le sue attività nel settore dell’edilizia e dell’urbanistica.

E a proposito di incompatibilità, può essere che vi sia pure una qualche incompatibilità di legge del nominato Presidente del DUC il quale ricopre contemporaneamente anche la carica di assessore presso il nostro Comune?

Via Francigena.

E’ vero che, per i lavori della segnaletica, ha gestito tutto San Giovanni (lo avevamo detto noi), ma è altresì vero che vi sono atti nei quali amministratori di San Marco delegano il Comune viciniore.

Anche in questo caso, però, niente si dice sull’esclusione del centro abitato di San Marco dal percorso della Via Francigena, fatto che stride con il Piano di Rigenerazione Urbana, che vedeva nella via dei pellegrini l’asse portante per giustificare attuali e futuri finanziamenti.

Assunzioni di assistenti sociali ed altre figure presso l’Ambito.

Ci fa piacere che l’assessore al ramo puntualizzi che non c’entra niente con queste assunzioni, ma, dato che le aveva rivendicate, chiedevamo come mai quando è stato pubblicato il bando per le candidature non ha ritenuto di avvisare i giovani sammarchesi, mentre ora si è precipitata a mettere il  cappello sulla vicenda?

Speriamo che la prossima nota dell’Amministrazione del dott. Merla fornisca risposte puntuali, evitando stucchevoli tentativi di ironia perché degli spot pubblicitari del carosello televisivo la nostra San Marco non ne ha proprio bisogno.