On. Lovecchio (M5S): pene più severe per chi maltratta gli animali

Print Friendly, PDF & Email

“Il 21 luglio sarò a Marina di Lesina con la senatrice Gisella Naturale per parlare della nuova proposta di legge del MoVimento 5 Stelle, ribattezzata Proteggi Animali, che prevede un aumento di pene, un ampliamento dei reati esistenti e l’istituzione di nuove fattispecie di reati e delitti, anche colposi, in materia di maltrattamento e abbandono degli animali. In particolare si interviene sul titolo IX-bis del codice penale che, nel libro II, dedicato ai delitti, prevede delitti contro il sentimento per gli animali (articoli da 544-bis 544-sexies). Con il disegno di legge viene eliminato il riferimento al “sentimento per gli animali”, si riconosce infatti l’animale come soggetto e, inteso giuridicamente come tale, meritevole di tutela penale direttamente, senza che vi sia un collegamento diretto con il “sentimento” umano”.

È quanto esprime l’onorevole del MoVimento 5 Stelle Giorgio Lovecchio nell’illustrare l’iniziativa che lo vedrà protagonista insieme alla collega senatrice Gisella Naturale sulle spiagge lesinesi.

“Abbandonare un animale per strada è reato e il responsabile rischia una multa molto salata oltre all’arresto- prosegue il deputato pentastellato- Il disegno di legge del MoVimento 5 Stelle rappresenta una svolta, una nuova legge di civiltà del Governo, in netto contrasto con le ultime novità della Regione Puglia, che ha emanato regole contro i cani di media e grossa taglia, ai quali è negato l’accesso in spiaggia. Discriminare l’accesso agli amici a quattro zampe oltre che illegittimo è poco coerente con le politiche di lotta al randagismo. Tali disparità di trattamento, volute dall’amministrazione regionale di Michele Emiliano, potrebbero incentivare gli abbandoni estivi oltre che creare discrepanze nei vari lidi, che intendono invece rispettare la vecchia ordinanza che non poneva differenziazioni. È per questo che saremo nella località di villeggiatura, per dire il nostro no a tali derive antianimaliste. Cosa possono fare i cittadini oggi? Anzitutto, se vedono qualcuno che abbandona per strada il proprio animale domestico, possono chiamare le forze dell’ordine per contribuire alla cattura di chi ha commesso questo gesto. Inoltre se si imbattono in un animale vagante che si è perso o abbandonato hanno l’obbligo di denunciarne il ritrovamento ad una forza di polizia o al servizio veterinario pubblico dell’Asl competente. Chiediamo ai cittadini di condividere l’amore per gli animali e la cultura del rispetto per i nostri amici più fedeli, postando foto e video del proprio animale domestico usando l’hashtag #ProteggiAnimali e taggando il MoVimento 5 Stelle”.