Extracomunitario sorpreso a scaricare numerosa e preziosa refurtiva dal proprio furgone, arrestato

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto Z.H., 50enne senza fissa dimora, originario del Burkina Faso, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo, regolare sul territorio nazionale, alcune sere fa è stato sorpreso dai militari mentre stava scaricando dal suo furgone, un Fiat Ducato, numerose batterie industriali per ponti ripetitori, per poi depositarle in un box auto che aveva affittato in un autoparco di Cerignola. Nel box i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 124 batterie per ponti ripetitori, asportate a diverse società telefoniche nello scorso novembre, e ben 475 pannelli fotovoltaici, alcuni dei quali asportati, sempre a novembre, in contrada Tressanti, ai danni di una società del Nord Italia. Sugli altri pannelli sono ancora in corso gli accertamenti per stabilirne la proprietà.

Il valore complessivo di tutta la refurtiva recuperata si aggira intorno ai 170.000 euro. Il 50enne è stato sottoposto a fermo per ricettazione e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato associato alla casa circondariale di Foggia.